Italia's Got Talent Morto Mr Anthony

Lutto a Italia’s Got Talent, vittima del Covid. Le sue abilità avevano stregato giudici e pubblico

Nuovo lutto ad ‘Italia’s Got Talent’, a pochi giorni dalla morte di un ballerino di 15 anni. Nei giorni scorsi a morire è stato il ballerino Mattia Montenesi e questo è stato il messaggio di addio di ‘Italia’s Got Talent’: “Siamo vicini alla famiglia e agli amici del piccolo Mattia Montenesi degli Straduri Killa. Insieme alla sua crew di ballerini era salito sul podio della Finale di #IGT6. Ciao Mattia da tutta la crew di #IGT”. Mattia Montenesi è stato salutato per l’ultima volta con grande affetto anche dall’associazione di promozione sociale, ‘Spiz’.

Insieme agli Straduri Killa aveva conquistato la seconda posizione, sfiorando quindi la vittoria. In quella edizione a trionfare era stato Simone Al Ani, un bravissimo manipolatore. Sono state rivelate anche le cause che hanno portato alla morte dell’adolescente. A quanto pare, il 15enne era stato colpito da un male incurabile. Sotto il post Instagram di ‘Italia’s Got Talent’, questi i commenti di alcuni utenti: “Non ci sono parole Mattia”, “Bellissimo condividere il palco insieme a te”. E ora un’altra brutta notizia.

Lutto Italia's Got Talent Morto Mr  Anthony Calcolatrice Umana

Si è spento per sempre un uomo, che undici anni fa fu un grande protagonista del programma ‘Italia’s Got Talent’. Era una persona molto amata nella sua terra di origine, Napoli, infatti in tanti lo hanno voluto salutare per l’ultima volta. A portarselo via è stato il coronavirus, che aveva contratto sette giorni fa. La morte è sopraggiunta dopo appena una settimana dall’inizio della malattia e ad annunciare la sua scomparsa è stata proprio la sua pagina sul suo profilo Facebook. Un dolore indescrivibile per tutti.


Lutto Italia's Got Talent Morto Mr Anthony Calcolatrice Umana

A perdere la vita nelle scorse ore è stato Mr Anthony, Antonio Valenti, che era definito la calcolatrice umana di ‘Italia’s Got Talent’. Nel 2010 aveva preso parte alla trasmissione ed era riuscito a conquistare l’obiettivo delle semifinali grazie alla sua straordinaria capacità di fare alcuni calcoli difficilissimi in pochi secondi. Era in grado di ricordare tutte le capitali del mondo e questa sua bravura lo aveva fatto diventare un volto più che popolare nella città partenopea, dove si esibiva in diversi locali.

I gestori del ristorante ‘Leon d’Oro’ lo hanno ricordato così: “Ci sono clienti storici che hanno reso il Leon d’Oro una famiglia ed oggi uno di questi ci ha lasciati. Un gigante buono un po’ simbolo del ristorante che tra conteggi veloci, un fischio e un sorriso per tutti è diventato per i clienti più affezionati Mister Anthony la ‘calcolatrice umana’”.

Pubblicato il alle ore 12:21 Ultima modifica il alle ore 12:21