Gli amici, la distanza. Cuore e immagini ci riavvicinano

Una novella che parla di amicizia, vissuta come poesia, come un viaggio infinito alla ricerca di noi stessi, di quelle emozioni che si possono dividere tra amici. Amicizia, quindi, nel senso di un viaggio infinito, con amici immaginari o reali. Non c’è un limite, l’importante è sapere che, nonostante tutto, gli amici ci siano. Non è importante la loro presenza materiale e fisica, ma è importante sapere che, nonostante le distanze lunghe o corte loro ci siano. E anche se non sono presenti fisicamente, anche se vicino a te non ci sono voci che ti parlano, loro sono sempre con te, nel cuore, nelle immagini, nei sogni, e ti sembra di sentire le loro voci che ti parlano. Spesso si sente la necessità di avere i propri amici fisicamente davanti a noi, anche se sono distanti, perché abbiamo bisogno di sentire voci che ci parlano, che ci ascoltano, persone da abbracciare, da toccare, per non dover credere che siano solo frutto della nostra immaginazione. Perché poi ci sentiamo come se quelle persone che abbiamo conosciuto non siano reali, siano solo parti di un sogno, della nostra fantasia.

Può una distanza materiale separarci davvero dagli amici? Se desideri essere accanto, alle persone che ami, non ci sei forse già?

Nessun luogo è lontano
Richard Bach
Rizzoli, euro 7