“Ho interrotto la registrazione”. Gerry Scotti, la bomba su ‘Chi vuol essere milionario?’ arriva solo ora

“Chi vuol essere milionario?” è stato l’ottavo quiz più longevo della televisione italiana. Andato in onda su Canale 5 con la conduzione di Gerry Scotti è nato dal format inglese Who Wants to Be a Millionaire?, prodotto dalla trasmittente ITV e da Celador e trasmesso in più di 120 nazioni del mondo. In Italia è andato in onda nella fascia preserale (e per alcuni periodi anche in prima serata) dal 2000 al 2011 per un totale 12 edizioni condotte ininterrottamente da Gerry Scotti e per celebrare il ventesimo anniversario dalla nascita del format originale (1998), dal 7 dicembre 2018 al 14 marzo 2019 sono andate in onda in prima serata dodici puntate speciali.

Lo scorso anno il quiz è tornato in tv dal 22 gennaio al 4 marzo 2020 e dal 10 settembre al 5 novembre 2020. In un’intervista rilasciata a La Stampa, Gerry Scotti ha commentato l’arrivo di Quiz, la miniserie britannica trasmessa l’anno scorso dall’emittente ITV e arrivata martedì 16 marzo su Timvision, incentrata sulla vicenda del concorrente Charles Ingram, che riuscì a vincere il montepremi di Who Wants To Be a Millionaire? (Chi vuol essere milionario?) con l’inganno. (Continua a leggere dopo la foto)


“Sono andato a vedermi la puntata incriminata. – ha rivelato il conduttore – Da addetto ai lavori mi è parso imbarazzante che non si fossero subito accorti di quanto stava accadendo: i colpi di tosse che pilotavano le risposte, il “palo” che si appisola sulla domanda cruciale e la moglie che tossisce sulla risposta finale. Quanto a Ingram, pare un caso da assistenti sociali, un po’ gonzo, quasi simpatico per come è umoristico”. (Continua a leggere dopo la foto)

Poi la confessione sulla sua esperienza nel famoso quiz di Canale 5. “Il conduttore è il più adatto a capire se qualcosa non funziona. Il dubbio qualche volta mi è venuto: ho fatto sospendere con una scusa la registrazione. Abbiamo controllato: ma non abbiamo trovato né. microfoni né. auricolari. Ci siamo sempre sbagliati”. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Gerry Scotti ha escluso che qualche concorrente possa aver barato: “Io sono convinto che nessuno ci abbia mai raggirato. É pane per i denti di Antonio Ricci una cosa del genere. Se solo avesse subodorato qualche magheggio, – ha concluso il conduttore – ci avrebbe messi alla griglia con giocosa ferocia. Me compreso che pure gli sono sodale a Striscia”.

Il figlio vip in ospedale dopo un incidente: come sta e le foto