“Quando mi è arrivata la telefonata…”. Flavio Insinna, che momento: “Pensavo a uno scherzo. Non lo era”

Flavio Insinna non si ferma mai. Per lui sarà un’estate piena di appuntamenti in tv con le puntate de Il pranzo è servito, uno storico programma stile game show, poi sul set di Don Matteo 13, con il personaggio che interpreta. E non ha mai deluso il pubblico in questi anni lavorando sodo. Il pranzo è servito torna in un’edizione tutta nuova si tratta, sicuramente, di un riadattamento. “Tenteremo una versione 2021 con attenzione alle tematiche attuali e ambientali”, puntualizza il conduttore. “Non spenderemo cifre folli”.

Il pranzo è servito riparte dal 28 giugno: la sigla sarà la stessa del 1982, anno in cui debuttò uno dei giochi di maggiore successo della tv italiana, ideato da Corrado (con uno staff di autori) che lo condurrà fino al 1990, poi affidato a Claudio Lippi fino al 1992 infine a Davide Mengacci fino al 1993.

flavio insinna

Il programma all’epoca diventò un cult: duemilasettecento puntate, trentasettemila domande, milioni di telespettatori e un Telegatto. Molto ambito anche il gioco in scatola, ormai custodito gelosamente solo da collezionisti e cultori del vintage, con il faccione di Corrado, la tovaglia a quadretti e le pile di piatti. Accanto a Flavio Insinna c’è Ginevra Pisani: il pubblico l’ha conosciuta la sua partecipazione a Uomini e Donne, l’ex corteggiatrice uscì dal programma di Maria De Filippi fidanzata con Claudio D’Angelo, con cui ha vissuto una storia d’amore terminata nel 2019. Successivamente, Ginevra è diventata una delle professoresse de L’Eredità, condotto da Flavio Insinna, in coppia con Sara Arfaoui.


flavio insinna

Per Flavio Insinna gli impegni non finiscono qui: perché ci sono le riprese di Don Matteo 13. Ritorna il commissario Anceschi che aveva lasciato Gubbio dopo averne sposato la sindaca. Ora Anceschi torna insieme alla figlia Valentina, una ragazza apparentemente solare ma che, invece, nasconde dentro di sè un segreto. Oltre a Insinna, Terence Hill ritroverà sul set i volti storici della serie, primo fra tutti Nino Frassica, cioè quel maresciallo Cecchini che coinvolge don Matteo nelle indagini dei carabinieri, con grande disappunto del capitano di turno.

flavio insinna
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Flavio Insinna (@flavioinsinna_)

Prima del debutto de Il pranzo è servito Flavio Insinna si è raccontato sulle pagine di Tele Più. Qui ha parlato sia del programma che di Don Matteo 13, entrambi suoi impegni di quest’estate. Per quanto riguarda Don Matteo tra poco Insinna tornerà sul set con il suo personaggio, il capitano Anceschi. A tal proposito racconta: “Quando mi hanno chiamato ho pensato a uno scherzo. La prima volta che ho girato Don Matteo era l’ottobre del 1998 e oggi Nino Frassica è ancora uno dei miei amici più veri. Questo mestiere può farti davvero dei bei regali”.