“Non possiamo dimenticare”. L’eredità, Flavio Insinna si commuove in diretta. E ne ha tutto il diritto

Con la fase 2 riparte anche la televisione. Ieri finalmente è tornata anche Caterina Balivo che ha ripreso il suo posto (per emergenza ricoperto da La vita in diretta). E tra i tanti anche L’Eredità ritorna, finalmente, dopo circa quaranta giorni di stop in cui sono andate in onda le puntate in replica, prima delle quali non è quasi mai mancato un videomessaggio del conduttore per i telespettatori costretti in casa dalla quarantena.

E in perfetta coincidenza con l’inizio della Fase 2 del lockdown, Flavio Insinna è stato molto contento di poter tornare a parlare dalla postazione ritrovata e dagli studi del programma ha confessato: “Torniamo qua, a casa nostra, dopo più di quaranta giorni, giorni che però sono sembrati anni”. E in effetti anche per noi che ci stiamo ricongiungendo con i nostri cari non sembrano passati soltanto quasi due mesi”. (Continua a leggere dopo la foto)


Non sarà un processo veloce: ci vorrà ancora un po’ per ritrovare completamente la normalità, questa fase in cui la fine è un po’ più vicina sa di un ritorno a casa dopo un viaggio lunghissimo. La bella abitudine dei videomessaggi prima delle puntate in replica de L’Eredità è giunta al termine, ma possiamo consolarci con la messa in onda dei nuovi episodi. (Continua a leggere dopo la foto)

Insinna, ripreso il suo posto negli studi di registrazione, si rivolge con sentimento ai telespettatori e dice: “Abbiamo vissuto tutti insieme emotivamente, abbiamo partecipato a storie ed immagini che non potremo e non vogliamo dimenticare”. Lo dobbiamo, continua, alle tante persone che non ci sono più e a quelle ancora in difficoltà. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Il giorno prima della diretta Flavio, nell’ultimo videomessaggio agli spettatori prima delle puntante in replica de L’Eredità, ha voluto fare un annuncio. Questa sera invece, con il ritorno dei nuovi episodi della trasmissione, ci tiene a sottolineare: “Non ringrazieremo mai abbastanza le persone che stanno ancora lottano in prima linea, a curare, a fare del loro meglio”. Applausi, a casa. Fenomenale Flavio.

Ti potrebbe anche interessare: Justine Mattera in lutto. Un addio pieno di dolore: “Gli ultimi momenti li hai passati tra le mie braccia”