Enrico Mentana Sospensione Ordine Giornalisti

“Sospeso”. Enrico Mentana, notizia bomba sul giornalista: la decisione ufficiale

Non arrivano buone notizie per il conduttore televisivo Enrico Mentana. A riferire informazioni non piacevoli per lui è stato ‘Il Fatto Quotidiano’, che ha diramato anche una lista di altri nomi di colleghi che si trovano nella sua stessa situazione. Nei suoi confronti e di altri 612 giornalisti è stata disposta la sospensione. E sono anche stati ufficializzati i motivi che hanno portato a questa decisione. Un momento sicuramente no per lui, che spera adesso di potersi rimettere immediatamente in regola.

Negli ultimi mesi Enrico Mentana è finito al centro dell’attenzione per la sua presa di posizione sul conflitto tra Israele e Palestina. Ed era stato criticato aspramente da chef Rubio: “Non posso accettare che un uomo possa anche solo pensare una roba del genere, che un giornalista possa scrivere un testo così infarcito di propaganda sionista senza che nessun collega dica nulla. Mentana, sei una delle persone che disprezzo di più al mondo, vanne fiero. La gente ebete solamente gli mette il like”.

Enrico Mentana Sospensione Ordine Giornalisti Mancanza Pec

Per Enrico Mentana è arrivata la sospensione da parte dell’Ordine dei giornalisti del Lazio con decorrenza dallo scorso 27 settembre. L’annuncio è presente sul sito ufficiale dello stesso ordine. Insieme al conduttore di La7 anche il direttore del Tg5, Clemente Mimun, Michele Cucuzza, Giancarlo Leone, Giancarlo Santalmassi, Tito Stagno e Vincenzo Mollica. Tutti gli ordini presenti sul territorio nazionale hanno comunicato i nominativi dei sospesi. E andiamo a vedere perché si è arrivati a questo.


Enrico Mentana Sospensione Ordine Giornalisti Lazio Mancanza Pec

Enrico Mentana e i giornalisti citati sopra non hanno la Pec o non hanno comunicato all’ordine di averla in possesso. Infatti è ormai diventata obbligatoria per i professionisti dallo scorso 15 settembre, quando sono state annunciate le sanzioni. Colui che non ha la posta elettronica certificata ha ricevuto una diffida ed è tenuto entro un mese a mettersi in regola. In caso contrario scatta la sospensione. La quale è comunque amministrativa. E ‘Il Fatto Quotidiano’ ha spiegato cosa succede adesso.

Enrico Mentana e gli altri colleghi, “in linea assolutamente teorica, dovrebbero interrompere immediatamente le loro collaborazioni e i loro rapporti professionali e rischiano anche dei danni a livello contributivo, con l’Inpgi (l’ente previdenziale di categoria) che sarebbe obbligato a restituire ai rispettivi editori i suoi contributi previdenziali di pertinenza”. Staremo a vedere cosa faranno i diretti interessati.