Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
c'è posta per te

“Chiudi la busta”. C’è Posta per Te, Nicolas non perdona il padre: Maria si arrende

C’è Posta per Te, ultima puntata dal finale inaspettato. Un appuntamento imperdibile per il sabato sera italiano quello in onda su Canale 5 con lo studio di Maria De Filippi. E la storia di papà Carmelo e del figlio Nicolas ha senza dubbio tenuto il fiato sospeso fino a quando davanti alla metaforica busta del programma i due si sono trovati davanti a una scelta che avrebbe potuto cambiare la loro vita.

La storia è quella di una famiglia, ma anche quella di una separazione. La fine di un matrimonio per papà Carmelo ha messo a dura prova anche l’unione familiare e il suo rapporto con i figli. Infatti ricostruendosi una vita con un’altra donna, Carmelo viene accusato da Nicolas di essere un padre indifferente e distante.

C'è posta pe te storia papà carmelo figlio Nicolas


Tutto questo, aggravato dal fatto che a sorprendere il padre con la nuova compagna è stato proprio Nicolas. Una scena che ha poi comportato una reazione precisa: Nicolas ha sputato in faccia al padre affermando di non volerlo mai più vedere nè sentire. Ma su questo, anche Maria De Filippi ha espresso il suo punto di vista: Gli hai sputato in faccia e tuo padre è molto orgoglioso, si vergognava per se stesso e si vergognava per te. È un gesto brutto da fare a un padre”.

C'è posta pe te storia papà carmelo figlio Nicolas

Tra le altre incomprensioni, anche l’assenza di Carmelo alla comunione del fratello minore, Daniel: “Tua madre pretendeva che io sedessi agli ultimi banchi, ma io sono il padre, volevo sedermi affianco a tua madre perché siamo lì per nostro figlio. Che senso ha sedersi agli ultimi banchi?”.

C'è posta pe te storia papà carmelo figlio Nicolas
C'è posta pe te storia papà carmelo figlio Nicolas

“Sono passati sei anni, tu sei mio figlio, non c’entri nulla con la separazione tra me e tua mamma. Mi manchi tantissimo, mi mancano i tuoi baci, gli abbracci. Noi non eravamo solo padre e figlio ma amici, non ricordo più il tuo odore. Ci stiamo facendo del male ed è un peccato. Non penso di essere stato un padre cattivo, ma un padre affettuoso, premuroso, soprattutto quando tu eri piccolissimo”, sono le parole di papà Carmelo. Purtroppo, però, Nicolas ha ammesso davanti a tutti la difficoltà di perdonare il padre quindi la busta è rimasta chiusa: “È ancora troppo presto, non ce la faccio!”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004