Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
antonino cannavacciuolo

“Maria è testimone”. C’è Posta per Te, Antonino Cannavacciuolo commuove tutti

C’è Posta per Te, Antonino Cannavacciuolo super star: lo chef tre stelle Michelin dimostra ancora una volta il suo grande cuore. A chiamare Cannavacciuolo in studio è stato Elio, che, per chiedere perdono al figlio Samuele, ha voluto fargli una sorpresa permettendogli di incontrare uno dei suoi miti. “Sono qui per chiederti perdono per accuse e colpe che tu non mi hai mai dato, al contrario mi hai sempre teso una mano. Sei diventato un uomo molto, ma molto migliore di me”.


“Se solo potessi tornare indietro e fare quel pezzo di strada con te, anziché lasciarti solo…Ti ho messo dietro il lavoro. Nonostante le mie assenze, ti devo ringraziare perché non hai mai preso strade cattive o sbagliate”, ha detto Elio tra le lacrime. Parole che non hanno lasciato insensibile Samuele che ha deciso di aprire la busta.

Leggi anche: “Lui al posto di Alvin”. Isola dei Famosi, anticipazioni bomba sul nome del nuovo inviato

C’è Posta per Te Antonino Cannavacciuolo


C’è Posta per Te, Antonino Cannavacciuolo: porte aperte per Samuele


Ed a quel punto è arrivata la promessa di chef Antonino. “Potevo portarti qualsiasi cosa del nostro lavoro, poi mi sono detto: ‘Se gli dico di venire a Villa Crespi? Tu hai l’età giusta per lasciare il segno nella ristorazione, se vuoi posso darti una mano. Ti chiedo solo una cosa: voglia di arrivare lì. Faccio una promessa a Maria, farò parlare di te”.

C’è Posta per Te Antonino Cannavacciuolo


E non è finita qui: “Lo chef ha poi regalato al ragazzo un computer, da prendere come una sorta di libro per scrivere tutte le sue ricette e non dimenticarne neanche una. È intervenuto anche il padre, con la sua promessa: “Ci sarò sempre per te, ti voglio un bene dell’anima, grazie figlio mio”.

C’è Posta per Te Antonino Cannavacciuolo


Subito dopo un fiume di commenti si è rovesciato in rete. Per Antonino il cammino nel mondo della cucina non è stato semplice. “In cucina, come nella vita, ci vogliono passione, sacrificio, determinazione. Come dico sempre, Chef non si nasce, si diventa! Ricordi, incontri, sapori…il mio viaggio nel mondo della cucina è iniziato tanto tempo fa, quando ero solo un bambino, e continua ancora oggi con lo stesso entusiasmo e ambizione di sempre”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004