“Programma cancellato, fine di un’era”. La decisione inattesa di Mediaset su uno dei suoi nomi più illustri. E si scopre perché

Momento no per Barbara D’Urso, alle prese con auditel e indici gradimento in calo. Una snobbatura da parte del pubblico che l’ormai ex signora di Canale 5 non si aspettava. Una discesa che ha origini lontane, nello scadimento del format e nella sostanziale unidirezionalità dei suoi programmi: tre cloni tutti i giorni in onda con un calo di interesse fisiologico.

Più che un calo, un crollo che, riporta Dagospia, starebbe portando Live – Non è la D’Urso (il contenitore di Carmelita della domenica scorsa) verso la chiusura. “La notizia della chiusura di Live – Non è la D’Urso è stata comunicata dal Comitato Esecutivo di Mediaset (in cui ci sono Pier Silvio Berlusconi e Fedele Confalonieri) a Mauro Crippa”, si legge su Dago. E ancora: “La trasmissione, che era stata rimpolpata – sul lato politico – dal lavoro dietro le quinte di Emanuela Fiorentino, vicedirettore di Videonews, Siria Magri moglie di Giovanni Toti e di Francesca Fagnani compagna di Enrico Mentana, era nel mirino per gli ascolti spompi”. Continua dopo la foto


Ma non è finita qua perché il portale Dagospia ha anche dato un’altra succosa anticipazione che riguarda sempre la chiusura di Live. Stando a quanto rivela Dagospia sarebbe già pronto un sostituto di Barbara. Il sito è infatti venuto a conoscenza che a prendere il posto di Carmelita e il suo Live Non è la d’Urso sarà Paolo Bonolis, pronto a tornare in tv con il suo game show, che ovviamente verrà adattato per la prima serata, a partire da domenica 11 aprile. Continua dopo la foto

Tutto qui? Purtroppo per Barbara D’Urso no. Perché secondo Blogo anche Domenica Live sarebbe a una passo dalla chiusura dopo le sonore sconfitte incassate da, ‘Da Noi… A Ruota Libera’ di Francesca Fialdini, ad eccezione di rari appuntamenti. Maggiori conferme arriveranno la prossima settimana. Giovedì 4 marzo, infatti, sarebbe previsto un comitato a Mediaset presieduto da Piersilvio Berlusconi e Fedele Confalonieri che prenderanno una decisione definitiva. Continua dopo la foto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Barbara d’Urso (@barbaracarmelitadurso)


{loadposition intext}

La discesa di Barbara D’Urso era iniziata lo scorso marzo quando, in pieno lockdown, andò in onda una preghiera tra la presentatrice e Matteo Salvini in diretta tv. Ne nacque una petizione online per la chiusura dei programmi di Barbara d’Urso che fu firmata da quasi cinquecentomila persone, senza avere, tutta via,  alcuna ripercussione sulle messe in onda.

Ti potrebbe interessare: Barbara D’Urso “chiude e c’è già il nome di chi prende il suo posto a Canale 5”