barbara d'urso pomeriggio 5 querela

“Io ti denuncio”. Pomeriggio 5, caos in diretta. Il pubblico e Barbara D’Urso vedono tutto

Attimi di tensione a Pomeriggio 5. Nel programma pomeridiano condotto da Barbara D’Urso si è tornati a parlare della morte di Laura Ziliani, la vigilessa di 55 anni il cui corpo è stato ritrovato tra la vegetazione a Temù, in Vallecamonica lo scorso otto agosto. L’inviata di Pomeriggio 5 ha provato a intervistare due delle figlie, Paola e Silvia di 28 e 19 anni “che – ricorda Barbara D’Urso – sono indagate per omicidio volontario e occultamento di cadavere”. Una storia davvero complessa e difficile da digerire.

Tuttavia nel servizio, l’inviata tenta di parlare con Paola che però non apre la porta di casa e poi con Silvia che incontra fuori al portone. La giornalista chiede un commento alla ragazza che replica: “Mi dia il suo nominativo che l’aggiungo alla lista delle persone da querelare”. Poi la giovane entra in casa. Quasi senza parole in studio, nel quale Barbara D’Urso commenta: “Ovviamente la nostra inviata stava facendo il suo lavoro come tutti i giornalisti”. Una reazione pacata, molto diversa probabilmente se fossimo stati nella scorsa edizione del programma, fa presente qualcuno.

barbara d'urso pomeriggio 5 querela

Nella stessa puntata la D’Urso è tornata a parlare della vicenda del gratta e vinci da 500mila euro: ha intervistato in esclusiva l’intervista Paola, la figlia di Gaetano Scutellaro, il tabaccaio in carcere con l’accusa di furto pluriaggravato e tentata estorsione: “Noi siamo estranei a tutto ciò. Siamo tre fratelli distrutti dagli attacchi mediatici per una cosa che non ci appartiene. Temiamo che la licenza sia sospesa. Noi con nostro padre non abbiamo rapporti da tempo”.


barbara d'urso pomeriggio 5 querela

E ancora, racconta a Barbara D’Urso: “Stanno mettendo a repentaglio le nostre attività commerciali, dove noi lavoriamo tutto il giorno. Noi ci siamo dissociati, noi stavamo lavorando. Ci vogliono togliere tutto, ci viviamo in quattro famiglie. Noi abbiamo dato i video delle telecamere, perché non abbiamo niente da nascondere. Spero che la signora possa riscuotere presto la sua vincita e festeggiare insieme a noi”.

barbara d'urso pomeriggio 5 querela
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Barbara d’Urso (@barbaracarmelitadurso)

Poco dopo Salvatore, il fratello maggiore, dice a Barbara D’Urso: “Io ci ho dormito in questa tabaccheria per evitare i furti. Se ci tolgono la licenza ci rovinano. Non abbiamo rapporti con mio padre. Quel giorno, mia sorella ha lasciato un secondo la tabaccheria al marito perché il bimbo aveva la bronchite ed è successo tutto questo. Ma la signora ha detto che mia sorella e il marito l’hanno aiutata. Torni e festeggiamo insieme”.