Il 41% delle coppie italiane si lascia via sms e social

Gli italiani primi in Europa nell’acquisto di dispositivi elettronici. Lo sostiene la Samsung Technomic Index dopo uno studio sul rapporto tra tutti gli strumenti tecnologici attualmente disponibili e le relazioni personali. E dunque il 38 per cento dei nostri connazionali utilizza tecnologia per comunicare con i propri genitori più di una volta al giorno (una percentuale ben al di sopra del 18 per cento rilevato in Gran Bretagna e dei 13 e 11 per cento rispettivamente di Germania e Francia). Anche l’amore c’entra, al punto che il 75 per cento degli italiani sceglie di utilizzare un affare tecnologico per invitare a uscire un potenziale partner, mentre il 41 per cento delle coppie invece utilizza sms e social network per lasciarsi. Ci si nasconde dietro un click? Di sicuro, rileva l’inchiesta, l’80 per cento degli italiani è convinto che dispositivi come smartphone e social media stimolino il rafforzamento dei rapporti con i parenti.
Ma tutto ha un costo e gli italiani spendono in media 559 euro a testa in tecnologia superando, di parecchio, i 360 euro degli spagnoli, i 323 dei tedeschi, i 274 degli inglesi e i 223 dei francesi. Qualche dato in più? Il 60 per cento degli italiani comunica con il proprio fratello o con la propria sorella utilizzando un dispositivo tecnologico, e lo fa ogni due o tre giorni (la media europea è del 40 per cento). Il 15 per cento degli italiani utilizza applicazioni per la messaggistica istantanea, contro la media europea del 13. Su una cosa saremmo all’antica: gli auguri di compleanno si fanno via sms per il 19 per cento e in questo caso la media europea è del 21.