calciatore autoescluso euro 2020

“Poteva essere campione ma ha detto no Mancini”. Chi è il calciatore autoescluso dagli Europei

Da domenica 11 luglio l’Italia è campione d’Europa. L’Italia ha tenuto in mano il gioco per gran parte del secondo tempo e grazie alla rete di Leonardo Bonucci è riuscita a rialzare la testa e a crederci. E alla fine i tanto temuti rigori hanno premiato l’Italia, con un Gigio Donnarumma monumentale, premiato dal presidente della Uefa, Aleksander Ceferin, come miglior calciatore dell’Europeo. 

A soli 22 anni e 136 giorni è diventato il terzo più giovane portiere a disputare una finale tra Europei e Mondiali, dietro a José Ángel Iribar nel 1964 con la Spagna e Juan Botasso nel 1930 con l’Argentina. L’allenatore Roberto Mancini, dopo la vittoria contro l’Inghilterra, ha dedicato il trionfo della Nazionale a un paese ferito, che “finalmente prova una gioia dopo un anno difficilissimo”.  Una partita iniziata nel peggiore dei modi, con un gol dell’Inghilterra a soli due minuti dal fischio d’inizio che ha gelato  pubblico italiano e giocatori.

manuel lazzari rinuncia euro 2020

Ma come dei leoni gli azzurri hanno lottato, hanno trovato il pareggio con un gol di Leonardo Bonucci e alla fine l’Inghilterra si è dovuta inchinare ai rigori. E tra i best 11 di Euro 2020 5 sono italiani.  E quindi, oltre al premio per Gianluigi Donnarumma, miglior giocatore del torneo, sono arrivati anche i riconoscimenti per alcuni suoi compagni. Il difensore Leonardo Bonucci, protagonista del pareggio in finale con l’Inghilterra, Leonardo Spinazzola, il terzino della Roma che ha seminato il panico sulla fascia e si è dovuto fermare a causa di un infortunio contro il Belgio, il nostro italo-brasiliano.


manuel lazzari rinuncia euro 2020

E ancora uno dei candidati numero uno al Pallone d’oro Jorginho, fondamentale per Mancini e Federico Chiesa, figlio d’arte che ha sbloccato la gara contro l’Austria (e non solo).  Tanti altri i protagonisti di Euro 2020, giovani che proprio grazie alla vittoria dell’Europeo ora vedono schizzare alle stelle anche le valutazioni. E forse ora Manuel Lazzari si sta mangiando le mani visto che era stato proprio lui ad autoescludersi dalla rosa dei convocati chiamati da Roberto Mancini.

Come aveva raccontato il Corriere dello sport il 27enne centrocampista della Lazio aveva chiamato Roberto Mancini spiegando che per motivi personali non sarebbe andato al ritiro dell’Italia in Sardegna e quindi avrebbe rinunciato agli Europei. 

Pubblicato il alle ore 12:56 Ultima modifica il alle ore 12:49