alex zanardi incidente condizioni

“Come sta papà”. Il figlio di Alex Zanardi rompe il silenzio. Un anno fa l’incidente, oggi le sue condizioni

Alex Zanardi, l’ultima battaglia. È veramente incredibile come la vita a volte si accanisca su un singolo individuo. Prima l’incidente nel 2001 durante una gara di Indycar e l’amputazione delle gambe. Poi la riabilitazione, la tenacia e la forza di un uomo che ha saputo reinventarsi. Ma evidentemente il destino aveva in serbo qualcos’altro per lui. E il 19 giugno del 2020, dunque un anno fa, Alex ha avuto un altro terribile incidente.

Stavolta Alex stava partecipando ad una manifestazione sportiva in handbike e si è scontrato con un camion che procedeva nella direzione opposta. In tanti sono rimasti al fianco dell’amato pilota, un esempio di ottimismo e tempra. Da quel maledetto 19 giugno Zanardi, che ha nuovamente lottato tra la vita e la morte, ha subito ben dieci interventi chirurgici, cambiando più volte ospedale. Oggi a parlare è il figlio Niccolò, che svela quali sono le condizioni di suo papà.

alex zanardi figlio condizioni

“È sempre lì – dice il figlio di Alex Zanardi, Niccolò – Nessuna novità, niente di niente. Siamo anche un po’ stressati per questo, non ci sono grandi cambiamenti. Noi non perdiamo le speranze, la fibra è buona”. In questo momento Alex Zanardi si trova ricoverato nell’ospedale “San Bortolo” di Vicenza, unità gravi cerebrolesioni. La situazione è tutt’altro che semplice, ma come Alex ha sempre insegnato, guai a smettere di lottare. In qualsiasi condizione ci troviamo.


alex zanardi figlio condizioni

Oltre al figlio Niccolò di Alex Zanardi ha parlato anche il dottor Franco Chioffi, direttore del reparto di Neurochirurgia di Padova. Che ha spiegato come in effetti qualche cambiamento rispetto a settimane fa ci sia stato. “Adesso Zanardi è fuori dal letto, l’hanno messo in poltrona”. Dunque la sfida con la vita continua. D’altra parte per Alex questa non è la prima volta che si trova a dover vivere una situazione così al limite. E i familiari sono dalla sua parte, naturalmente.

alex zanardi figlio condizioni
alex zanardi figlio condizioni

È stato lo stesso Alex Zanardi a tracciare la strada da seguire: “La vita è sempre degna di essere vissuta, quando mi sono risvegliato senza gambe ho guardato la metà che era rimasta, non la metà che era andata persa”. Già in occasione del primo incidente le sue condizioni erano sembrate disperate. Tanto che il suo divenne un caso da studiare: i medici non si spiegavano come avesse fatto a sopravvivere con meno di un litro di sangue in corpo per oltre 50 minuti. Evidentemente la fibra di Alex è unica.