Le etichette politiche…

Le etichette politiche – come monarchico, comunista, democratico, populista, fascista, liberale, conservatore, e cosi via –

non sono mai criteri fondamentali. La razza umana si divide politicamente in coloro che vogliono controllare la gente e in coloro che non hanno tale desiderio. I primi sono idealisti che agiscono spinti dai migliori motivi, per il massimo bene del più gran numero di persone. I secondi sono tipi acidi, sospettosi e privi di altruismo. Ma sono vicini meno scomodi di quelli dell’altra categoria.

Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l’Immortale, 1973