Genitori scappati con figlio malato. La solidarietà di Cameron

Il premier britannico David Cameron ha espresso, tramite il suo portavoce, solidarietà ai genitori che hanno sottratto senza consenso alle cure mediche in Inghilterra Ashya King, il loro figlio di cinque anni malato di cancro, per poi venire arrestati in Spagna. Il primo ministro crede che l’istinto dei genitori fosse quello di offrire il meglio al loro figlio. “La priorità ora è la salute del bambino”. È anche comprensibile che le autorità competenti si interessino a questi casi», ha aggiunto. Cameron aveva perso nel 2009 il figlio Ivan di sei anni, morto per una paralisi celebrale: questa tragedia aveva profondamente scosso lui e la moglie Samantha.