Contro la dittatura del digitale, ecco il festival dei giochi di una volta

Arriva da oltreoceano il Paese Ospite della dodicesima edizione di Tocatì, il Festival Internazionale dei Giochi in Strada (18  – 21 settembre 2014), organizzato da Associazione Giochi Antichi in collaborazione con il Comune di Verona. Quest’anno si lascia l’Europa e si cambia Continente: per tre giorni il protagonista è il Messico, che porta nelle strade e nelle piazze del centro storico, per l’occasione svuotate dalle automobili, giochi,  riti,  musiche e danze con  i  colori  e  l’allegria  dell’America  Centrale.

 


Con la consueta formula, il Festival propone circa  40 giochi tradizionali provenienti sia dal Paese Ospite  del  2014, il Messico,  sia da varie Regioni  italiane.  Sono presentati da gruppi di appassionati giocatori, pronti a condividere antichi gesti ludici e a raccontare abitudini e storia del loro Territorio (il gioco tradizionale fa parte  del Patrimonio Immateriale dell’Umanità indicato dall’Unesco nella Carta Internazionale del  Gioco, 2003). Ancora una volta Tocatì si conferma come un’occasione unica per scoprire tradizioni, miti e riti del territorio del Paese Ospite e delle regioni italiane, proponendo al pubblico l’incontro con  persone  che  praticano  antichi  gesti  che  rappresentano un’eredità culturale  e  hanno  una  storia  affascinante.