Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Giuseppe Conte aggredito in strada, il leader del M5S colpito al volto durante un evento

Giuseppe Conte aggredito da un no vax a Massa (Toscana)

Il leader del Ms5 Giuseppe Conte è stato aggredito da un no vax a Massa, dove si trova per un comizio elettorale. All’arrivo in piazza, l‘ex presidente del Consiglio ai tempi della pandemia da Covid ha iniziato a salutare la folla che si era radunata. Il no vax, avvicinandosi e fingendo di volergli stringere la mano.

L’uomo ha colpito Giuseppe Conte al volto poi ha iniziato a inveire contro le misure di contenimento e protezione introdotte durante l’emergenza da Covid. Prontamente allontanato dalle forze dell’ordine, è stato oggetto di cori e insulti da parte della cittadinanza che ha poi accolto Conte tra applausi e cori “Conte! Conte!”. L’aggressore è un uomo di 52 anni, editore, no vax e candidato alle prossime comunali per “Massa insorge. Marco Lenzoni sindaco”.

Leggi anche: “Fermi, cosa fate?”. La vita in diretta, aggressione davanti alla telecamera: Alberto Matano è sotto choc

Giuseppe Conte aggredito da un no vax a Massa (Toscana)


Giuseppe Conte aggredito da un no vax a Massa (Toscana)

L’adnkronos ha intervistato l’aggressore. “Ma quale sganassone, è stato uno schiaffo pedagogico. Da ex elettore M5S, ex militante deluso, ed ex rappresentante di lista…”, ha detto Giulio Milani, l’uomo che ha alzato le mani sull’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte, all’agenzia stampa. Milani, che sulla sua pagina Facebook si presenta come Responsabile Ufficio Stampa del Cln (Comitato di Liberazione Nazionale), ha ridimensionato le accuse.

Giuseppe Conte aggredito da un no vax a Massa (Toscana)

Non ho aggredito Conte, ho semplicemente usato il minimo della forza possibile. Il mio è stato un buffetto, per notificargli il mio disprezzo morale. Mio e di milioni di persone”, ha detto ancora l’aggressore di Giuseppe Conte, che poi è intervenuto per commentare il fatto. Come detto, Milani è stato fermato e allontanato dal comizio dalle forze dell’ordine. “Il dissenso è legittimo, ma questa manifestazione violenta esula dal contesto democratico”, ha dichiarato in seguito il presidente pentastellato.

“Quando ci si assume una responsabilità di governo – ha detto l’ex premier Giuseppe Conte– si prendono decisioni difficili in momenti di grande difficoltà per l’intero Paese, come accaduto durante la pandemia. Non si può accontentare tutti nonostante si lavori al bene di tutti. Il signore che mi ha aggredito, che è un no vax convinto, ha dimostrato con il suo gesto violento che questo tipo di derive sono fatte da persone irresponsabili. Se avessimo seguito le loro indicazioni probabilmente oggi saremmo una comunità completamente distrutta”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004