Michele Merlo Funerali Polemiche Prete Messa

“Il prete ha detto no”. Polemica per i funerali Michele Merlo, è il papà a raccontare cosa è successo

Non c’è pace per il cantante Michele Merlo, morto a causa di una gravissima emorragia cerebrale provocata da una leucemia fulminante che non gli ha lasciato scampo. Nella giornata di giovedì 17 giugno è stata aperta la camera ardente a Rosà, il paese di origine dell’artista ex concorrente di ‘Amici’. Nell’impianto sportivo Toni Zen della città si terrà l’ultimo saluto venerdì 18 giugno. Ma nelle ultime ore è uscita fuori una notizia decisamente non positiva, che sta lasciando tutti sconcertati.

Nei giorni scorsi la mamma del giovane ha dichiarato: “Questa sera guardate tutti il cielo, troverete una STELLA, la più luminosa è Michele. Vi abbracciamo tutti, vi voleva un gran bene. Noi vi vogliamo un bene immenso. GRAZIE”. Lui si era recato presso il pronto soccorso di un altro ospedale del bolognese che, probabilmente, scambiando i sintomi descritti per una diversa banale forma virale lo aveva rispedito a casa. Poi il malore che gli ha stroncato prematuramente la sua giovane vita.

Michele Merlo Funerali Prete Messa Stadio

Stando a quanto riportato in queste ore da ‘Il Giornale di Vicenza’, è esploso un caso intorno a Michele Merlo. E le polemiche sono deflagrate proprio a causa del funerale. Ad intervenire è stato il signor Domenico, papà del cantante, che ha riferito di una brutta notizia. Il sacerdote non avrebbe alcuna intenzione di celebrare la messa per l’addio del figlio. Ed è stata anche comunicata la motivazione. A quanto pare, non gli andrebbe a genio al prelato di essere presente all’interno di uno stadio.


Michele Merlo Funerali Decisione Prete Messa Polemiche

Il papà di Michele Merlo ha affermato: “Don Angelo, il parroco del nostro paese, non ha dato la sua disponibilità a celebrare le esequie allo stadio. Non capiamo il perché della scelta, il parroco ritiene che non sia possibile celebrare l’intera funzione fuori da una chiesa e in uno spazio come lo stadio”. Il ‘Corriere del Veneto’ ha però aggiunto: “Sembra che non si voglia spettacolarizzare la funzione religiosa”. Fortunatamente però i genitori del 28enne sono riusciti a trovare una soluzione alternativa.

I familiari stretti di Michele Merlo hanno concluso, dicendo: “Ci siamo quindi rivolti a Don Carlo, che ha accettato subito di accompagnare nostro figlio nel suo ultimo viaggio, dal luogo adatto ad accogliere in sicurezza tutti quelli che lo vorranno salutare”. Quindi, il funerale si svolgerà sempre nell’impianto sportivo, come era stato deciso precedentemente dalla famiglia. Ma con un prete diverso.