Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Dramma all’alba, Claudio è morto a 25 anni: travolto e ucciso da un’auto in corsa

  • Italia

Tragedia sulla strada. Ennesimo drammatico incidente in cui a perdere la vita è stato un ragazzo di appena 25 anni. Alle prime luci dell’alba, Claudio Casu, residente a Chieri, è stato travolto da un’auto in corsa. La giovane vittima si stava recando sul posto di lavoro.

Claudio Casu morto a 25 anni. Il giovane ha perso la vita in seguito a un tragico incidente avvenuto a Cambiano, in provincia di Torino, poco prima che il ragazzo raggiugesse il posto di lavoro. Erano le 6 del mattino quando Claudio si trovava sul monopattino. Il ragazzo stava muovendo strada verso il salumificio di Santena.

Claudio Casu morto a 25 anni travolto e ucciso da un'auto in corsa


Claudio Casu morto a 25 anni alle prime luci dell’alba. Travolto e ucciso da un’auto in corsa

Purtroppo sarebbe stato travolto e ucciso da un uomo che guidava in stato di ebbrezza. Stando alle prime ricostruzioni sulla dinamica dell’incidente, pare che il 29enne alla guida del mezzo, ovvero un Jeep, avrebbe azzardato una manovra di sorpasso invadendo la corsia opposta. Claudio si trovava a bordo strada, all’altezza di una curva, vicino a un distributore.

Claudio Casu morto a 25 anni travolto e ucciso da un'auto in corsa

Una volta accortosi di aver travolto il ragazzo, il 29enne si sarebbe fermato soltanto 500 metri dopo l’incidente, ma pare che Claudio Casu non desse alcun segno di vita. Il giovane residente di Chieri muore sul colpo. Inutili i tentativi da parte dei soccorsi di riportare in vita il ragazzo.

Claudio Casu morto a 25 anni travolto e ucciso da un'auto in corsa

Al contempo il 29enne alla guida dell’auto sarebbe stato sottoposto all’alcol test, risultando positivo. Il ragazzo è stato arrestato dai Carabinieri per omissione di soccorso e omicidio stradale. Si resta in attesa di ricevere aggiornamenti sul caso. “Ancora non ci credo, – scrive un collega – mi stanno venendo in mente tutte le giornate in cui facevamo i cretini a lavoro. Come ci facevi ridere con le tue battute… È stato un piacere conoscerti, mangiare, uscire, ridere insieme”.

“Il piccolo si è arreso”. Francesco, morto a 3 anni: tornava dal primo giorno di asilo


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004