Rudy Guede libero carcere oggi

“La notizia è ufficiale”. Rudy Guede, 14 anni fa l’omicidio di Meredith Kercher, oggi la decisione

Quello di Meredith Kercher è stato uno degli omicidi più efferati e casi seguiti della cronaca nera italiana. La studentessa inglese è stata ​uccisa la sera del primo novembre del 2007 a Perugia, dove si trovava per il progetto Erasmus e ritrovata senza vita con la gola tagliata nella propria camera da letto, all’interno della casa che condivideva con altri studenti.

Arrestati all’alba del 6 novembre successivo, Raffaele Sollecito e Amanda Knox, scarcerati il 4 ottobre del 2011, dopo essere stati assolti in appello. Sentenza poi annullata dalla Cassazione che dispose un nuovo processo di secondo grado, celebrato a Firenze e terminato con la condanna dei due giovani. Entrambi si sono sempre proclamati completamente estranei al delitto e l’ultima pronuncia pronuncia della Cassazione li ha assolti in maniera definitiva.

Rudy Guede libero carcere oggi

Rudy Guede, la notizia a 14 anni dall’omicidio di Meredith Kercher

Quella di Meredith è anche la storia di Rudy Guede, condannato per concorso in omicidio. L’ivoriano, che all’epoca dei fatti aveva 21 anni, è stato processato con rito abbreviato e poi condannato per concorso in omicidio, in via definitiva, a 16 anni di reclusione. Di fatto è stato l’unico a dover pagare per l’omicidio di Meredith Kercher.


Rudy Guede libero carcere oggi

Di fronte alla giornalista Franca Leosini della trasmissione “Storie maledette”, in onda su Raitre, aveva deciso di raccontare la sua versione. “Sono stato descritto come un ladruncolo, un bugiardo. Me se così fosse avrei avuto altre denunce, qualche condanna. Non sono un santo, ma ho fatto le cose che fanno tutti i ragazzi della mia età. E quando mi sono trovato nella casa del delitto sono fuggito perché ho avuto paura. Nessuno mi avrebbe creduto. Ho pensato: negro trovato, colpevole trovato. Le indagini successive, fatte malissimo, mi hanno dimostrato che avevo ragione”, aveva raccontato a Franca Leosini.

A 14 anni dal delitto della studentessa, Rudy Guede, è tornato libero. Il magistrato di sorveglianza di Viterbo ha concesso la liberazione anticipata prevista dalla legge sull’ordinamento penitenziario e l’ufficio esecuzione della procura di Milano ha emesso l’ordine di scarcerazione. Il suo difensore, l’avvocato Fabrizio Ballarini, aveva avanzato la richiesta di concedere 45 giorni di sconto sul fine pena per Guede, che sarebbe arrivato il 4 gennaio 2022.

Pubblicato il alle ore 14:35 Ultima modifica il alle ore 14:35