Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Obbligo vaccinale, la decisione del governo Meloni: parla il ministro Schillaci

  • Italia
Obbligo vaccinale Orazio Schillaci

Novità importantissima sull’obbligo vaccinale. L’annuncio è di Orazio Schillaci, ovvero il ministro della Salute del governo Meloni. Nel corso delle ultime ore l’esponente dell’esecutivo di centrodestra ha rilasciato un’intervista a Libero e nelle sue parole c’è moltissima chiarezza su ciò che avverrà in futuro. Un cambio di rotta deciso rispetto a quello del governo precedente capitanato dall’ex premier Mario Draghi. E ora una notizia importantissima, che coinvolge una grande quantità di italiani.

Si è tanto parlato del tema obbligo vaccinale e ora Orazio Schillaci ha dato la sua opinione definitiva, rispettando in toto le indicazioni della presidente del Consiglio. Il ministro della salute era intervenuto circa un mese fa anche su un altro argomento altrettanto fondamentale, legato all’isolamento e al tampone Covid: “Siamo al lavoro per rendere più breve la quarantena di chi è positivo, eventualmente eliminando anche il tampone. Stiamo lavorando sul tema dell’isolamento, i dati sono buoni e se miglioreranno saranno adottate regole meno rigide”.

Leggi anche: Covid, l’annuncio del ministro Schillaci su tamponi e quarantena

Obbligo Vaccinale Orazio Schillaci


Obbligo vaccinale, l’annuncio del ministro Orazio Schillaci

Il sito di Libero ha intervistato il ministro sull’obbligo vaccinale. Orazio Schillaci ha fatto il punto della situazione, dopo l’ultima novità dello scorso mese di novembre, quando è stato eliminato l’obbligo di vaccinarsi contro il coronavirus per coloro che lavorano nell’ambito sanitario. Ecco le sue parole: “Sul Covid è tempo di dare un messaggio di discontinuità con il passato. La popolazione è esasperata, perfino in Cina ormai si ribellano a chiusure e divieti. Siamo entrati in un’altra fase, non più degli obblighi ma della persuasione: responsabilizzare i cittadini, non obbligarli”.

Obbligo Vaccinale Orazio Schillaci

Poi il ministro della Salute ha aggiunto: “Oggi in Italia ci sono temi sanitari più importanti e impellenti del virus. Non rimetteremo l’obbligo vaccinale e saremo sempre attenti a mediare il diritto alla salute con il rispetto delle libertà personali. Commissione d’Inchiesta? Il Parlamento ha diritto di indagare sulla gestione della pandemia ma non devono esserci strumentalizzazioni. Si dovrebbe iniziare a parlare di Covid 23 anziché di Covid 19, per far capire a tutti che ormai la malattia è profondamente diversa da quella originaria”.

Queste le altre parole sui vaccini di Schillaci: “L’indicazione è nota: quarta dose per i fragili e vivamente consigliato il vaccino per l’influenza, che quest’anno può essere perfino più rischiosa. La speranza è che l’autunno prossimo si possa fare una sola iniezione, che copra sia il Covid sia l’influenza. Non rimetteremo l’obbligo vaccinale e saremo sempre attenti a mediare il diritto alla salute con il rispetto delle libertà personali”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004