Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Una questione di attimi”. Impatto devastante, la moto si spezza in due e per il 39enne niente da fare: il testimone sotto choc

  • Italia
morto 39 anni moto spezzata due

Bruttissimo incidente nel ptimo pomeriggio di oggi, venerdì 18 maggio 2023. Un incidente purtroppo mortale a Mignagola di Carbonera, nel trevigiano in Veneto. Un’automobile, secondo le prime ricostruzioni da confermare, avrebbe tagliato la strada ad un centauro provocando uno schianto terribile. La motocicletta su cui viaggiava il 39enne Saimir Gjinika si è addirittura spezzata in due parti.

L’impatto tra la macchina e la moto è stato tremendo e per Saimir non c’è stato nulla da fare. L’uomo è deceduto in ospedale. Lascia nel dolore la compagna e un figlio piccolo. A guidare l’automobile, una Fiat Punto, era un dipendente dello stabilimento De Longhi. Dopo l’incidente si sono inevitabilmente creati dei disagi anche al traffico.

Leggi anche: “Correte, presto”. Choc sulla spiaggia italiana, carabinieri sul posto dopo la terribile scoperta di un passante

morto 39 anni moto spezzata due


La dinamica dell’incidente in cui ha perso la vita Saimir

Era il primo pomeriggio quando a Mignagola, frazione di Carbonera (TV), Saimir Gjinika stava percorrendo via Duca D’Aosta con la sua moto da Olmi di San Biagio di Callalta verso Carbonera. Improvvisamente l’auto, che veniva dalla parte opposta gli avrebbe tagliato la strada probabilmente per immettersi in un parcheggio. E Saimir non è riuscito ad evitarla. Prima di finire a terra ha fatto un volo di 20 metri.

morto 39 anni moto spezzata due

Dopo lo scontro la motocicletta è stata sbalzata via finendo contro un furgone Mercedes come raccontato al Gazzettino da un testimone. Quest’ultimo, ancora scioccato da quanto visto, ha spiegato che si è trattato di “una questione di attimi. È stato impressionante…”. Subito dopo aver assistito allo schianto l’uomo ha chiamato i soccorsi. Saimir Gjinika è stato trasportato in ospedale in ambulanza, ma purtroppo è morto poco dopo.

Saimir Gjinika aveva 39 anni ed era originario dell’Albania. Abitava a San Biagio di Callata e oggi pomeriggio stava andando al lavoro. Aveva quasi raggiunto la sua destinazione, la ditta Atena, quando è avvenuto il sinistro. Alla guida della macchina c’era invece una ragazza di appena 20 anni. Anche lei stava andando a lavoro presso lo stabilimento De Longhi. 

“I veri motivi del suo ritiro”. Mina, la verità dopo 45 anni di oblio. Parla il figlio: “Come è oggi mia madre”


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004