Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Lutto nel giornalismo italiano, cronista scomodo e onesto se n’è andato a 45 anni

Scrittore, saggista, giornalista: 5 romanzi e 3 saggio all’attivo tra cui ‘Pallone Criminale’ il libro scritto a quattro mani con Simone Di Meo, legato al malaffare legato al mondo delle scommesse, che li aveva dato la celebrità. Aveva 45 anni e la sua carriera era iniziata nel 2001 sulle colonne di Panorama. Laureatosi in Scienze Politiche nel 2002, si trasferisce a Milano dove consegue un master in giornalismo e inizia a collaborare con altre riviste, Chi ed Economy, e per la televisione, Quarto grado su Rete 4.


Era vice caposervizio a Donna Moderna. Nel 2010 vince il premio giornalistico europeo sulla salute e i diritti del malato, assegnato dall’Ue per l’inchiesta di copertina “Ladri di speranza”, pubblicata da Panorama. Giorgio Mulè, oggi deputato e sottosegretario alla Difesa, ricorda così Gianluca Ferraris, che diresse a Economy e Panorama: “Quando stamattina Ilaria Molinari mi ha chiamato per comunicarmi la morte di Gianluca Ferraris, mi è parso di rivederla nel mio ufficio alla fine del 2009. All’epoca ero direttore del settimanale Panorama e Ilaria insieme con Gianluca mi propose un’inchiesta sulle cellule staminali e sul mercato ignobile che c’era intorno a questa vicenda”.

gianluca ferraris giornalista morto 45 anni


Gianluca Ferraris era un ‘cronista di razza’

“Si trattava di un’inchiesta sulle “cliniche della guarigione”: in realtà erano cure fasulle che illudevano i pazienti, spesso malati terminali, rubandogli i soldi”. Su quel servizio Gianluca Ferraris lavorò a lungo con Ilaria, riuscendo a “infiltrarsi” nelle cliniche e dimostrando in modo inequivocabile il marcio. Quell’inchiesta coraggiosa e straordinaria valse a Gianluca e Ilaria la copertina di Panorama e soprattutto, nel 2010, il primo premio europeo per il giornalismo sulla salute indetto dalla Commissione europea”.

gianluca ferraris giornalista autore 3 romanzi


E ancora: “Un riconoscimento eccezionale in una competizione che vedeva, Gianluca Ferraris e Ilaria, gareggiare con giornalisti degli altri 27 stati membri dell’Europa”. L’altro grande amore di Ferraris era narrativa alle quale dal 2014 si era dedicato esclusivamente. In prevalenza noir e gialli e nel 2021 aveva esordito con “Perdenti” (Piemme) con cui aveva dato vita a un nuovo ciclo di romanzi con protagonista l’avvocato milanese Lorenzo Ligas.

gianluca ferraris giornalista e saggista


Tre, come detto, i romanzi di Gianluca Ferraris editi da Novecento. A Milano nessuno è innocente, Piombo su Milano e Shaboo. Era anche autore di podcast di true crime per la piattaforma Storytel, tra cui Mostri e Ludwig. “Con Gianluca se ne va troppo presto un cronista di razza dai modi gentili e garbati – conclude Mulè -. Bastava sentirlo parlare: sempre con un timbro misurato e rispettoso di qualsiasi interlocutore. Lo piango insieme ai familiari, agli amici e ai colleghi che in questo breve periodo della sua vita gli sono stati vicini”.