Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

La lettera shock di Pietro: “Lei deve provare terrore”

È stata trovata una lettera schock di Pietro, il ragazzo di 20 anni che ha lanciato la ragazza dal settimo piano e poi si è buttato nel vuoto dietro di lei. Parole scritte in stampatello su tre pagine, intitolate Lettera ai cari. Si tratta come di una confessione preventiva, probabilmente scritta nel pomeriggio di lunedì, giorno della tragedia, e che lui stesso vuole sia postuma. Dopo la scrittura della lettera, con lucidità e non facendo trapelare nulla, Pietro ha cenato insieme con la ex fidanzata Alessandra Pelizzi e due amici.Nelle righe, Pietro Maxymilian Di Paola scrive: “Scrivo queste parole non per essere ricordato, soprattutto perché dopo stasera i ricordi sarebbero tutti negativi credo…”. Alessandra aveva lasciato Pietro tre settimane fa e lui non gli e lo ha perdonato.

 


“Un odio così forte da essere felice di voler sacrificare la propria vita per far provare all’altro la stessa tristezza”. Odio che diventa vendetta e viene dichiarato di seguito: “Non mi sono lanciato con lei subito ma anzi le ho fatto prima provare il terrore di perdere tutto amici, famiglia, futuro”. Poi Pietro saluta le persone care, la mamma, il papà che se ne era andato da tempo, la sorella, la nonna, gli amici. In ultimo invece, parole che suonano come un ulteriore macigno: “Lascio un piccolo consiglio finale, si lo so che fa impressione, ma penso sarà utile sia alle future vittime sia forse ai futuri carnefici, dubitate di quelli che ridono sempre a volte non possono semplicemente fare altrimenti e nel frattempo, perderanno l’anima”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004