“Costretto a questo”. Flavio Briatore, nuova tegola dopo il malore. È lui a raccontare quello che sta vivendo

Solo qualche giorno fa la paura, Flavio Briatore era stato portato in ospedale a Baku dove assisteva al Gran Premio di Formula 1. A dare la notizia era stato Alessandro Rosica. L’uomo, conosciuto sul web come “investigatore social”. “Flavio Briatore trasportato in ospedale per delle complicanze. Attualmente si trova a Baku. Mandiamo un grande in bocca al lupo di pronta guarigione all’imprenditore. Attendiamo ulteriori informazioni sulla sua salute, sembrerebbe essere stabile al momento. P.s la salute è più importante della stima che non provo nei suoi confronti”, ha scritto.


Il malore aveva colto tutti di sorpresa. Qualche giorno prima Flavio Briatore aveva trascorso un giorno di relax in compagnia della sua ex moglie Elisabetta Gregoraci e di suo figlio Nathan Falco. Relax prima della sentenza della Cassazione che ha annullato con rinvio la confisca del Force Blue, l’imbarcazione di Flavio Briatore, disposta dalla Corte di Appello di Genova per una vicenda di Iva evasa. È il secondo annullamento da parte della Suprema Corte che in questo modo ha disposto un processo di appello ter sul caso.

Flavio Briatore


Forse, quindi, il Force Blue forse non era da confiscare. Quello che è certo è che Flavio Briatore non potrà riaverlo indietro. A gennaio, lo Stato ha venduto la barca, a Bernie Ecclestone, storico amico di Briatore. “Ho trovato nella Cassazione un giudice indipendente che valuta senza pregiudizi – spiega Briatore al Corriere delle Sera -. È la seconda volta che lo fa. Poi, rinvia in Appello e, in Appello mi danno sempre torto. I miei avvocati, nella loro pur lunga esperienza, hanno rara memoria di due annullamenti e due condanne”.


flavio briatore


Come è possibile che avvenga ciò? “Chi lo sa? Abbiamo presentato tre istanze affinché aspettassero la Cassazione e non facessero l’asta in pieno Covid, con gli acquirenti che neanche potevano andare a vederla. Qual era la fretta di darla via?“. Flavio Briatore poi aggiunge: “È uno yacht, non un cargo di banane che vanno a male. L’Autumn Sailing, la società armatrice, ha pure versato i soldi che servivano per la manutenzione e per tenerla in porto, ma non li hanno voluti. Risultato: l’hanno svenduta a sette milioni”.

Flavio Briatore
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Flavio Briatore (@briatoreflavio)


Flavio Briatore poi aggiunge: “Chiunque dovesse vincere, è stato fatto un danno enorme o a me oppure allo Stato: il Force Blue valeva circa 20 milioni di euro. Riavere la barca è impossibile. E i danni morali che ho subito sono incalcolabili”. Briatore ha poi raccontato un storia non conosciuta, dichiarando che è schedato nella World Check e non può avere un “mutuo, un prestito, niente“.