Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Coronavirus, “vaccino pronto per test”. L’annuncio che potrebbe rasserenare il mondo

  • Italia

“Siamo sulla buona strada per testare un vaccino sperimentale contro il nuovo coronavirus basato sul Rna messaggero sperimentale (mRNA) in uno studio clinico di Fase 1 questa primavera”. Ad affermarlo all’Adnkronos Salute è il celebre immunologo americano Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive (Niaid) dei National Institutes of Health (Nih) americani. “Il Niaid sta esplorando diversi candidati sul fronte vaccini – precisa – Questa prima fase del trial clinico prevede la somministrazione del vaccino sperimentale ad adulti sani negli Stati Uniti, per verificare se questo prodotto è sicuro e se può indurre una risposta immunitaria”.

L’esperto però invita alla cautela. “È importante rendersi conto che lo sviluppo di vaccini sperimentali e i test clinici per stabilire la loro sicurezza ed efficacia richiedono tempo. Un vaccino contro il nuovo coronavirus probabilmente – avverte Fauci – non sarà ampiamente disponibile per più di un anno”. Continua dopo la foto


L’Istituto americano è impegnato in una vasta batteria di studi contro Covid-19. “Il Niaid sta portando avanti lo sviluppo di antivirali e anticorpi monoclonali per un potenziale utilizzo contro Covid-19. Stiamo preparando – precisa Fauci – dei protocolli per studi in vitro e in vivo sull’antivirale remdesivir, che ha mostrato risultati promettenti contro altri coronavirus in modelli animali”. Il farmaco è stato utilizzato a livello sperimentale nei pazienti con Covid-19 in Cina, negli Usa e anche in Italia. Continua dopo la foto


“Prevediamo inoltre di valutare l’anti-Hiv Kaletra* (lopinavir/ritonavir) e l’interferone-beta per la loro attività contro il Sars-CoV-2. Inoltre, gli scienziati Niaid stanno lavorando per identificare anticorpi monoclonali con potenziale terapeutico a partire da campioni stoccati di pazienti con Sars e campioni di pazienti con Covid-19”, conclude Fauci. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
Sono in aumento i casi di persone risultate positive al coronavirus. Casi si registrano anche in Toscana e Palermo. Stando all’ultimo aggiornamento, i casi in Lombardia sono saliti a quota 206. Più della metà dei nuovi contagi segnalati risultano essere nella cosiddetta ‘zona rossa’ del Lodigiano, gli altri avrebbero comunque dei collegamenti con quest’area. Mentre in Veneto sono saliti a 38 i pazienti risultati positivi: 29 a Vo’ Euganeo, 4 a Mira e 5 a Venezia. A quanto apprende l’Adnkronos Salute, sono arrivati i risultati dei primi test eseguiti sui 4 specializzandi dell’università Statale di Milano che erano entrati in contatto con il dermatologo del Policlinico cittadino risultato positivo. Due sono risultati positivi e in questo momento si trovano in isolamento al loro domicilio.

Ti potrebbe interessare: “Ha passato la notte in bianco per me”. Rivelazioni inaspettate e bollenti su Antonio Zequila

Caffeina by Adnkronos
(www.adnkronos.it)

-->

Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004