Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Serena Grandi condannata a due anni e due mesi di reclusione. Cosa è successo

Serena Grandi, la decisione arriva solo oggi. Dopo due anni di reclusione così si è espresso il tribunale di Rimini per il crac della ‘Donna serena srl’, società con cui la musa di Tinto Brass ha gestito il suo ristorante. L’attrice è stata condannata a due anni e due mesi di reclusione. Come è stato riportato sui quotidiani locali, la condanna viene emessa dopo la  bancarotta con distrazione di beni strumentali della società Donna Serena srl, e le irregolarità sui libri contabili.

Il locale è stato aperto nel 2013 subito dopo la partecipazione di Serena Grandi al film premio Oscar ‘La grande bellezza’. Il nome del locale di Borgo San Giuliano di Rimini prendeva il nome da un personaggio interpretato dalla Grandi in una pellicola di Tinto Brass, ovvero ‘La locanda di Miranda’. Dopo poco più di un anno di gestione viene dichiarato il fallimento. (Continua a leggere dopo la foto).


La dichiarazione di fallimento avviene nel 2015 e il locale chiude senza aver concluso i pagamenti del personale. Si apre così l’ indagine della Procura di Rimini, coordinata dal sostituto procuratore Luca Bertuzzi. L’attrice bolognese, all’anagrafe Serena Faggioli, era stata rinviata a giudizio a dicembre del 2017. La condanna è stata ottenuta solo oggi, con due anni e due mesi di reclusione. (Continua a leggere dopo la foto).

L’accusa è che Serena Faggioli, in arte Serena Grandi, 62 anni, in quanto legale rappresentante della società, avrebbe distratto parte dei beni strumentali utilizzati nel ristorante, e sottratto i libri contabili e altra documentazione obbligatoria per legge relativi alla sua gestione. La procedura fallimentare della srl è ancora in corso davanti al Tribunale fallimentare di Rimini. (Continua a leggere dopo le foto).

E negli ultimi mesi, l’attrice aveva pubblicamente raccontato nei dettagli la vicenda che l’ha portata alla scoperta della malattia che le ha segnato gli ultimi anni della sua vita: “Avevo in previsione un intervento estetico alla pancia per sistemarla un po’ e i medici hanno proposto di aggiungere un lifting al seno, ma quando hanno aperto hanno trovato un carcinoma di 5 centimetri di cui non sapevo nulla. Erano loro che dovevano saperlo e vederlo, non io che faccio l’attrice. Hanno chiuso e poi riaperto, giocando con la mia salute”.

“No, basta!”. Mauro Corona, scontro in diretta con Bianca Berlinguer. Volano insulti, poi il gesto choc dello scrittore


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004