“Mi ha chiamata Giuseppe Conte”. Sandra Milo, la soffiata bomba sul premier

Sandra Milo ha iniziato uno sciopero della fame per tenere alta l’attenzione sulle partite Iva, sugli autonomi, sugli artisti e tutti gli operatori che lavorano nell’ambito dello spettacolo, colpiti duramente dal punto di vista economico a causa del male del momento. E, secondo quanto riferito dall’attrice, si è interessato della vicenda direttamente il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha deciso di contattarla telefonicamente. Ad annunciarlo la stessa diretta interessata.

Sandra Milo ha iniziato uno sciopero della fame per tenere alta l’attenzione sulle partite Iva, sugli autonomi, sugli artisti e tutti gli operatori che lavorano nell’ambito dello spettacolo, colpiti duramente dal punto di vista economico a causa del male del momento. E, secondo quanto riferito dall’attrice, si è interessato della vicenda direttamente il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che ha deciso di contattarla telefonicamente. Ad annunciarlo la stessa diretta interessata.

Durante un suo intervento a ‘Un Giorno da Pecora’, la donna ha dichiarato ai conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro: “Ieri mi è successa una cosa bellissima. Mi arriva una chiamata e dall’altra parte un uomo mi dice: sono Giuseppe Conte. Io pensavo fosse uno scherzo e Conte mi ha dato il numero del centralino di Palazzo Chigi dove chiamarlo: era davvero il premier. Mi ha detto che non sopportava l’idea che io facessi lo sciopero della fame, è stato bellissimo”. (Continua dopo la foto)


E poi: “Ho capito davvero la sua umanità”. Si è pensato fosse una goliardata da parte di qualche trasmissione tv, ma Sandra ha continuato a dire: “Per me è stato emozionante, bellissimo, ho pensato che per una volta la politica avesse ritrovato un volto umano. Gli ho detto che noi autonomi abbiamo dei problemi insostenibili ora, e gli ho proposto di trovare una soluzione possibile. Non abbiamo organizzato alcun incontro, in realtà ieri lui mi ha chiesto un favore”. (Continua dopo la foto)

 

 

Sandra ha aggiunto: “Non vi dico quale, ma un favore che gli ho già fatto. Ora sono sicura che lui ricambierà perché è un uomo d’onore”. L’87enne, alla domanda se a breve il premier riceverà una sua delegazione, ha risposto: “Mi farà sapere molto presto”. Da parte di Conte, massimo impegno per risolvere i problemi: “Certo, ma non solo per la categoria che rappresento, per tutti gli italiani. Abbiamo parlato dei problemi della gente e gli ho espresso la mia gratitudine”. (Continua dopo la foto)

La Milo ha concluso così la sua intervista radiofonica: “La mia gratitudine è stata per quanto fatto per arginare il coronavirus. Lui mi è apparso molto sereno. Come tutti quelli sicuri di fare bene il loro lavoro. L’ho trovato fantastico, parlando con Conte mi sono commossa, perché viviamo in un momento che è molto difficile”. Adesso non resta che aspettare ulteriori sviluppi e capire quando potrebbe esserci questo confronto con il capo dell’esecutivo.

“Abbiamo fame”. Sandra Milo, il grido d’allarme è estremo. E ora spaventa tutti: ha deciso di farlo