“Preso a ombrellate sulla schiena”. Patrizia De Blanck, rissa al supermercato: perché la contessa è diventata una furia

Patrizia De Blanck è stata una delle grandi protagoniste della quinta edizione del Grande Fratello Vip. Con il suo carattere schietto e il linguaggio decisamente colorito, la contessa ha subito conquistato il pubblico del reality show, che già l’aveva conosciuta nel 2008, durante L’Isola dei famosi, dove aveva partecipato insieme alla figlia, la contessina Giada De Blanck.

Famose le sue liti nella casa di Cinecittà, la prima con Flavia Vento, che aveva deciso di abbandonare il reality show per tornare dai suoi cani. Poi era stata la volta di Stefania Orlando, l’attrice Adua Del Vesco (Rosalinda Cannavò), l’influencer e vincitore del GF Vip 5 Tommaso Zorzi e Paolo Brosio. Insomma, il suo carattere fumantino lo ha mostrato più volte in tv mentre questa volta ha dovuto fare i conti con un passante. (Continua a leggere dopo la foto)


Mentre la contessa stava passeggiando con l’amico Lorenzo Castelluccio, un signore ha iniziato a inveire contro ragazzo usando frasi omofobe: “Ma come ti sei vestito fr***o di m?!”. La contessa non si è tirata indietro e ha reagito colpendo l’uomo con il suo ombello. “Sono stanca di questi omuncoli frustrati e repressi – ha dichiarato Patrizia de Blanck ad Affari Italiani – che si permettono di giudicare e offendere, ancora oggi nel 2021, una persona soltanto perché veste in modo colorato e non in nero, blu o grigio”. (Continua a leggere dopo la foto)

“È l’ora di farla finita perché i tempi e la società sono cambiati. Per questo motivo ho voluto rendere noto l’accaduto. Dopo la mia ombrellata quell’uomo è fuggito come una bambina terrorizzata dal lupo cattivo. Il classico vigliacco che prima lancia il sasso e poi, quando vede una reazione che non si aspettava da parte di una donna, scappa a gambe levate”.

E ancora: “Ringrazi il cielo che ho un problema all’anca altrimenti lo avrei inseguito per dargliene altre. Non è possibile che in Italia ancora oggi si possa essere giudicati e quindi scherniti e discriminati per il modo di vestirsi come accade spesso anche alle ragazze in minigonna e tacchi alti. Ma dove viviamo? Siamo in uno stato libero dove chiunque può vestirsi come vuole e non dovrebbe per questo preoccuparsi di essere schernito da qualcun altro”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Episodi di intolleranza e di discriminazione sempre più frequenti. . ha proseguito la contessa – Sono in prima linea nella lotta contro tutte le discriminazioni. Non ne faccio una ragione politica perché non mi interessa, ma di principio e di diritto a potersi esprimere come uno vuole e a poter vivere la propria vita o la propria sessualità come meglio preferisce”.

 

“Sono felice, ce l’ho fatta”. Bianca Guaccero, la gioia più grande. La sorpresa al pubblico è un colpo al cuore