“Allora è tutto vero…”. Melania Trump, il dettaglio che ‘incastra’ la first lady uscente: “Se ne sono accorti tutti”

Ancora qualche settimana poi Donald Trump dovrà lasciare definitivamente la Casa Bianca. Dopo la sconfitta del 3 novembre, il fu presidente degli Stati Uniti deve lasciare il posto a Joe Biden. Se da un lato, come rivelano fonti del Giorno, sarebbe iniziato il trasloco, Donald Trump ha chiesto al segretario di stato della Georgia, il repubblicano Brad Raffensperger, di “trovare” abbastanza voti per ribaltare la vittoria di Joe Biden.

A scriverlo è il Washington Post, che ha ottenuto la registrazione di una lunga telefonata (circa un’ora), nella quale il presidente alterna rimproveri, lusinghe, preghiere e minacce di vaghe conseguenze nel caso rifiuti di perseguire le sue accuse (infondate) di brogli, ammonendolo ad un certo punto che si sta assumendo “un grande rischio”. (Continua dopo la foto)


Come si legge sull’Ansa, nonostante le pressioni, Raffensperger e il suo avvocato generale hanno respinto le richieste, spiegando al presidente che si basa su false teorie cospirative e che la vittoria del presidente eletto Joe Biden in Georgia per 11.779 voti è giusta ed accurata. Ma Trump ha contrattaccato. “I cittadini della Georgia sono arrabbiati, i cittadini del Paese sono arrabbiati”, ha detto. (Continua dopo la foto)

“Non c’è niente di sbagliato nel dire che avete ricalcolato”, ha aggiunto. “Signor presidente, i dati che lei ha sono sbagliati”, gli ha risposto Raffensperger. Ad un certo punto il presidente gli confida: “tutto quello che voglio fare è questo. Voglio solo trovare 11.789 voti, che sono molto più di quelli che abbiamo. Perché abbiamo vinto lo Stato”. L’altra questione che riguarda Trump è quella del trasloco dato che a breve non sarà più l’inquilino della Casa Bianca. (Continua dopo la foto)

{loadposition intext}

Un dettaglio non è passato inosservato. Infatti sui bagagli di Melania manca l’etichetta dell’Air Force One con indicato la prossima destinazione. Il sospetto malizioso è che per lei la destinazione potrebbe non essere la Florida, come sembra invece scontato per Trump. Infatti Melania è preoccupata per il reinserimento scolastico del figlio Barron. Come si legge su Libero, “il giovane ha sofferto molto nel lasciare l’istituto privato di New York per iscriversi a un liceo di Washington e la madre non ha alcuna intenzione di replicare quanto passato. Eppure dopo la sconfitta del tycoon molte indiscrezioni parlavano di un imminente divorzio tra Trump e Melania. Solo voci che nulla hanno a che fare con i bagagli senza destinazione? Chissà…”.

“Ciao piccoli miei”. Covid, addio alla maestra del sorriso: 35 anni, ha lottato 3 mesi prima di arrendersi