Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
È morta la madre di Selvaggia Lucarelli

“Guardate che ho trovato”. Selvaggia Lucarelli, la scoperta dopo la morte della mamma

  • Gossip

È morta la madre di Selvaggia Lucarelli. La donna, 79 anni, è scomparsa a causa del Covid. Sembra che Nadia Agen, questo il nome della mamma di Selvaggia, abbia contratto il virus di Wuhan, da alcune settimane e che non le avrebbe lasciato scampo. Si è parlato molto di come la giornalista abbia affrontato il lutto, tante le critiche sopratutto. La vicenda nasce soprattutto per la scelta della donna di partecipare alla puntata di Ballando con le Stelle, proprio il giorno della morte della madre. In tanti, sui social sopratutto, ma anche sulla carta stampata, hanno criticato questa scelta.

Ma in fondo chi siamo noi per giudicare un dolore così privato, chi siamo noi per dettare leggi sul come si gestisce? Naturalmente non è mancata la vicinanza di tanti amici e non solo. Ed è proprio a loro che la Lucarelli, probabilmente, dedica quelle dolci parole della madre. Si tratta di una poesia che la giornalista romana ha ritrovato nel diario della donna: “Quando l’ha scritta, mia madre aveva 20 anni”. E ancora: “Era proprio brava mia mamma”, ha aggiunto Selvaggia come didascalia ad una foto più vecchia.

Leggi anche: “Siamo sotto choc”. Milly Carlucci, la notizia ha travolto Ballando con le stelle: “È durissima”

È morta la madre di Selvaggia Lucarelli


È morta la madre di Selvaggia Lucarelli

Alla fine la giornalista scriverà a tutti: “Il vostro affetto mi ha sommersa. Grazie”. Riguardo la poesia della madre della Lucarelli, si tratta di qualcosa di molto emozionante. La Agen aveva intitolato la sua poesia “È dolce” e, per motivi che Selvaggia non ha spiegato, ha trattato il tema della morte: “È dolce. Pensavo che fosse difficile. Pensavo che avrei pianto, forse sofferto”.

È morta la madre di Selvaggia Lucarelli

La poesia continua: “È dolce, invece, morire. Aspetto te e ho l’abito verde perché mi hai detto una volta che ti piaceva. Aspetto te e ho i capelli sciolti perché mi hai detto una volta ch’erano belli. Aspetto te ma non riesco a sorridere anche se mi hai detto una volta ch’ero più dolce. Ho aspettato sola nell’aria quieta e avevo negli occhi il grigiore della sabbia”.

È morta la madre di Selvaggia Lucarelli

E si conclude: “E pareva che il mare vivesse con me la mia attesa. Poi ti ho veduto di lontano venire ed anche tu eri grigio come la spiaggia di settembre. Hai detto poche parole ed io le ho appena sentite. Il mare ora parlava con voce più chiara. Ti sei allontanato e a me è rimasto soltanto il richiamo solitario d’un gabbiano e una fioritura d’orme sulla sabbia bruna”. Nadia Agen, “Lacrime, forse” 1963.

Leggi anche: “Perché tutto questo?”. Selvaggia Lucarelli, brutta polemica dopo la morte della mamma


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]caffeinamedia.it

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004