Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Che ridicoli”. Harry e Meghan incastrati, ‘disastro’ scoperto dopo la serie tv

  • Gossip
Harry e Meghan, la scoperta sulla villa della serie di Netflix

Harry e Meghan, la scoperta dopo la messa in onda della serie di Netflix. Gli ex duchi di Sussex sono tornati sulla cresta dell’onda dopo la messa in onda delle prime tre puntate della serie diretta da Liz Garbus uscita l’8 dicembre su Netflix. Sono piovute recensioni negative, tra cui quella del giornalista e critico televisivo Aldo Grasso, il quale non ha risparmiato la serie, ricorrendo anche a parole forti che lasciano poco spazio a interpretazioni.

“Meghan Markle è una pessima attrice, non regge la parte da protagonista, Harry interpreta la parte del principe consorte boccalone, lagna e rancore per sei episodi sono insopportabili, raccontarsi come due persone normali non ha niente di affascinante (ci sono già troppi reality in circolazione)”, le parole del critico televisivo e giornalista del Corriere della Sera.

Leggi anche: “Ora succede qualcosa”. Carlo e la famiglia reale in allarme dopo l’ultima di Harry e Meghan

Harry e Meghan, la scoperta sulla villa della serie di Netflix


Harry e Meghan, la scoperta sulla villa della serie di Netflix

Ovviamente l’uscita della prima parte del documentario Harry e Meghan non piace ai sudditi di Re Carlo III e alla stampa britannica. L’apertura del Daily Mail dopo l’uscita delle prime tre puntate è stato molto forte e riporta gli umori della Gran Bretagna: “Vogliono far crollare la monarchia”, si legge. Malcontento anche dal Palazzo reale – anche se non sono state rilasciate dichiarazioni ufficiali – e l’establishment conservatore britannico.

Proprio Bob Seely, un deputato del Partito conservatore ha commentato con toni molto forti contro Harry e Meghan: “Ora una legge per strappare i titoli reali a quei due”. E avrebbe in mente di proporre un disegno di legge alla Camera dei Comuni proprio per togliere ai duchi del Sussex il titolo di reali con la seguente motivazione: “Questa non è una vicenda privata, ma una questione politica”. A prescindere dagli umori degli inglesi, e non solo, dopo la messa in onda della famosa serie si è fatta una clamorosa scoperta sui sue ex royal.

La villa in cui Harry e Meghan hanno girato il documentario non è la loro, ma è stata affittata in occasione delle riprese. Si tratta di una villa da oltre 1200 metri quadri, composta da 6 camere da letto, piscina, spa e palestra privata. La proprietà più costosa della zona di proprietà dell’eco-attivista Mark Schulhof.

Perché i due hanno deciso di non girare la serie nella loro casa? La decisione ha sollevato molte critiche perché il senso di questa serie tv era quella di mostrarsi senza veli e raccontare come si svolge la loro vita oltreoceano. Netflix, infatti, voleva girare nella loro villa a Montecito, ma Harry e Meghan si sono rifiutati. Questione di privacy o perché volevano mostrare una villa ancora più lussuosa? Queste le domande che si stanno ponendo i telespettatori e i tabloid inglesi.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004