Guendalina Tavassi aggressione accusa ex marito

“Chi è stato…”. Guendalina Tavassi rompe il silenzio sull’aggressione: “Ora vi spiego un attimo”

Nuovo capitolo sul pestaggio di Guendalina Tavassi. La scorsa settimana l’ex gieffina e influencer aveva lasciato il pubblico scioccato dopo aver pubblicato un video in cui mostrava i segni evidenti della botte ricevute durante un’aggressione che fino a poco fa era avvolta nel totale riserbo. “A ridurre mia madre così, che schifo. Vergogna, sono senza parole”, aveva scritto la figlia Gaia, 17 anni, commentando la foto della madre col volto tumefatto. Subito dopo la foto era sparita dai social, ma ormai ​le immagini di Guendalina in abito scuro e con un livido sull’occhio avevano già fatto il giro della rete. Poi nuovamente un post in cui Guendalina Tavassi dava qualche dettaglio in più sull’aggressione.

La showgirl aveva infatti confermato, spiegando di non poter dire nulla e di essere andata a sporgere denuncia, con il suo avvocato. “Non posso raccontare cosa è successo, sta tutto in mano agli avvocati. Non mi chiedete cosa e chi è stato”, aveva esordito. “Domani metterò un filtro, come ho sempre fatto vado avanti e mascherò questo momento. Non sto scherzando. Io ho sempre reagito così perché nella mia vita ne ho passate tante. Sta male anche chi sa mascherare bene, ho dei figli da proteggere. La vita va avanti. Nessuno può rovinarmi la vita. A chi sta continuando a parlare dica la verità”.

guendalina tavassi aggressione accusa ex marito

Guendalina Tavassi fa capire chi l’ha picchiata

“Innanzitutto volevo ringraziarvi perché mi avete mandato un sacco di messaggi. Non posso raccontare purtroppo quello che è successo perché è tutto in mano agli avvocati. Non posso dirvi chi è stato”, aveva raccontato Guendalina Tavassi in alcune Instagram stories pubblicate sul suo profilo social. E ancora: “Da domani mi truccherò completamente e mi metterò un filtro, non solo su Instagram ma anche nella vita, come ho sempre fatto”.


Ora alla storia si aggiunge un pezzo di puzzle. Dalle storie di Inatagram l’ex marito Umberto D’aponte ha spiegato si essere stato bloccato su Instagram dalla figlia Chloe. “Va beh piccola, ci rifaremo da vicino”, ha scritto l’ex marito di Guendalina Tavassi, incolpando l’ex moglie del gesto. Dopo aver ricevuto tantissime critiche sui social, l’influencer ha voluto rompere il silenzio e spiegare.

guendalina tavassi aggressione accusa ex marito

“Ragazzi vi spiego un attimino in breve così capite e evitiamo di scrivere cavolate. – ha detto Guendalina Tavassi – Io dopo l’accaduto ho dovuto bloccare quel contatto dal cellulare di mia figlia perché mi è stato detto dalle autorità competenti. Questo non vuol dire che il padre non vede i figli. Perché li ha visti fino all’altro ieri e poi non ha potuto. Può chiamarli, può sentirli con il mio telefono e vederli quando può e quando vuole. Detto ciò, giochiamo ad Indovina Chi. Perché io vi faccio delle persone intelligenti. Frattura alle ossa nasali, un occhio nero, sono stata al pronto soccorso, alla Polizia. Secondo voi chi è stato quindi?”.

guendalina tavassi aggressione accusa ex marito

Parole che suonano come un’accusa. Guendalina Tavassi non ha mai fatto il nome dell’ex marito ma sui social gli utenti si sono scatenati: “Ho sperato fino all’ultimo che non fosse stato Umb*rt0 ad averla ridotta in quel modo, ma Guendalina nelle sue stories ha confermato per vie traverse. Che ratto schifoso pure lui, che schifo”, “Che ribrezzo e fa pure la vittima su instagram, dicendo che a Guendalina da’ fastidio il rapporto con la figlia. Che schifo!”, si legge su Twitter.