“Ma quelli?!”. Giulia De Lellis lo ha fatto davvero (senza vergogna). A Venezia si è presentata così

Giulia De Lellis, il suo nome tra quelle di tante altre Star splende di luce propria. Non poteva che presentarsi in ottima forma, la nota influencer è stata tra le tante dive a sfilare sul red carpet del Festival del Cinema di Venezia. È apparsa luminosa e sorridente durante la seconda serata dell’evento, con un abito su misura dal look stravagante ma romantico. Ma l’attenzione non poteva che cadere proprio su quel dettaglio.

Fisico perfetto e abito incantevole, in tulle di colore glicine, Giulia De Lellis non poteva che omaggiare così la 77esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, sfoggiando i propri punti di forza, ma non solo. Come molti altri volti noti, anche quello della De Lellis diventa il simbolo per eccellenza del body positivity. Infatti ecco cosa ha pensato di mettere in mostra l’influencer, senza troppi scrupoli. (Continua a leggere dopo la foto).


Giulia De Lellis ha sfilato per ben tre edizioni sul tappeto rosso tanto ambito dalle Star, ma questa è stata in tutto e per tutto un’edizione decisamente diversa. Apparsa durante  “Amants”, l’influencer ha colto l’occasione per mostrarsi sì bellissima come sempre, ma senza per questo nascondere le sue imperfezioni. Un modo per comunicare a tutti che è sempre necessario amarsi per come si è davvero. (Continua a leggere dopo la foto).

Ormai paladina ufficiale di body positivity, la De Lellis ha fatto cadere ancora una volta la maschera dal viso. Ebbene si, quelli che vedete sul suo viso sono brufoli, che l’influecer ha deciso di mostrare mandando un messaggio forte, rivolto, questa volta, non solo ai follower del canale social, bensì a un più ampio pubblico. Il risultato? Sfilare sempre e comunque a testa alta e con i brufoli tranquillamente in primo piano. (Continua a leggere dopo le foto).

Nonostante le imperfezioni, non si può certamente dire che Giulia non sia apparsa splendida. In tenuta total white, con un minidress con le rouches e la gonna corta firmato Belfiori couture, del tutto Made in Italy per la prima uscita pomeridiana, per poi passare a un look più romantico durante la sfilata serale. È arrivata in un meraviglioso abito in tulle color glicine realizzato su misura dall’italianissima Maison Belfiori Couture. Non potevano mancare i sandali gioiello di Le Silla e una collana Salvini. In ultimo, un ben pensato chignon spettinato, proprio per dare luce a quello che qualcuno poteva anche non notare.

“Ho paura…”. Mara Venier, impossibile superare quel dolore. Il racconto a cuore aperto della conduttrice