“Basta!”. Francesca Barra è un fiume in piena: “Chi sbaglia pagherà”. Cosa è successo

Una vera e propria furia social. Lo si può sintetizzare così il messaggio pubblicato su Instagram dalla giornalista Francesca Barra. Lei si è indispettita non poco per ciò che hanno raccontato nei giorni scorsi su Milano e gli assembramenti creatisi sui Navigli.

Una vera e propria furia social. Lo si può sintetizzare così il messaggio pubblicato su Instagram dalla giornalista Francesca Barra. Lei si è indispettita non poco per ciò che hanno raccontato nei giorni scorsi su Milano e gli assembramenti creatisi sui Navigli. Ha precisato che vive proprio in quella zona e che ciò che è stato raccontato non corrisponde sicuramente alla verità. Ed anche molti suoi follower le hanno dato ragione, dicendo di non aver visto caos, come riferito in televisione.

Il post della conduttrice televisiva è iniziato così: “Basta fesserie sulla questione Navigli. Io abito proprio qui, nella via pedonale tanto fotografata. State danneggiando commercianti, persone perbene…per foto scattate non so come e con quale strumento obiettivo. La gente esce di casa, la gente aspetta il cibo da asporto, porta fuori il cane. Poi se c’è in mezzo qualcuno che come sempre disubbidisce, si toglie la mascherina, forma assembramenti, sbaglia”. (Continua dopo la foto)


Poi la Barra ha continuato: “Ma non può scoppiare un caso sul nulla. Non parlate se non conoscete la verità, il luogo e se non c’eravate. Non usate questa notizia per scopi politici o personali. Ho visto a Pasqua foto o storie di feste, assembramenti senza mascherine e solo il fatto che non sono una giustiziera 2.0 non me le ha fatte ancora condividere. Ma se continuate esisteranno sedi opportune. Sono pronta a sostenere chi vive e lavora nella mia vita”, ha ammesso. (Continua dopo la foto)

La giornalista ha aggiunto: “E a dimostrare cosa accade altrove. Basta! Chi sbaglia pagherà. Ma anche chi fa cattiva informazione. Meno male che esiste anche il sano giornalismo che ha il coraggio di dire la verità (La foto che ho postato è vecchia)”. Una rabbia quasi senza precedenti della donna, che ha praticamente replicato a tutti coloro che avevano criticato questi aperitivi ed assembramenti della gente sui Navigli. Ma secondo Francesca le cose che sono state riportate non sono vere. (Continua dopo la foto)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Basta fesserie sulla questione Navigli. Io abito qui, proprio qui, nella via pedonale tanto fotografata. State danneggiando commercianti, persone per bene… per foto scattate non so come e con quale strumentale obiettivo. La gente esce di casa, la gente aspetta il cibo da asporto, porta fuori il cane. Poi se c’è in mezzo qualcuno che come sempre disubbidisce, si toglie la mascherina, forma assembramenti, sbaglia. Ma non può scoppiare un caso sul nulla. Non parlate se non conoscete la verità, il luogo e se non c’eravate. Non usate questa notizia per scopi politici o personali. Ho visto a Pasqua foto o storie di feste, assembramenti senza mascherine e solo il fatto che non sono una giustiziera 2.0 non me le ha fatte ancora condividere. Ma se continuate esisteranno sedi opportune. Sono pronta a sostenere chi vive e lavora nella mia vita. E a dimostrare cosa accade altrove. Basta! Chi sbaglia pagherà. Ma anche chi fa cattiva informazione. Menomale che esiste anche il sano giornalismo che ha il coraggio di dire la verità. (La foto che ho postato è vecchia!)

Un post condiviso da Francesca Barra (@francescabarra1) in data:

Al programma ‘Vieni da me’, la donna ha invece parlato del primo matrimonio con Claudio Santamaria: “La seconda volta l’ha voluto lui. La prima volta è stata una delle cose più romantiche, folli, lo abbiamo fatto a Las Vegas, da soli, con le fedi comprate sul lungomare di Santa Monica”. E lui ha affermato: “L’ho fatto per la seconda volta perché non riuscivo a credere che qualcuna, un giorno, avrebbe potuto sposarmi”.

Vieni da me, la voce corre: “Arriva ‘lei’ al posto di Caterina Balivo”