“A me e mia figlia…”. Ambra Angiolini choc, denuncia quello che è successo: “Ferocia inaudita”

Ambra Angiolini, la rivelazione solo oggi. Una carriera che non si arresta mai per l’ex volto di Non è la Rai. Quella ragazzina iconica degli anni ’90 ha fatto tanta strada e oggi è una donna ricca di esperienze da raccontare. Ambra Angiolini di recente è approdata anche su Radio Capital, e durante l’intervista a Repubblica, la rivelazione.

Periodi ricchi di soddisfazione ma anche di momenti non sempre facili. La determinazione di uscirne sempre a testa alta è stata vincente e Ambra ne ha parlato così: “La radio mi ha salvato la vita in un periodo difficile. In tv non mi volevano più e mi proposero di lavorare a Radio 2, si è acceso il cervello”.

Ambra Angiolini vaccino rivelazione minaccia morte

E ha poi aggiunto: “Mi ha salvato la testa, mi sono sentita libera, ho lavorato sui testi. L’idea di migliorare e essere credibile è stato importante. Poi la radio mi ha tolto “la facciona”, la faccia sparisce”, perché a detta di Ambra “dalla voce puoi capire se una persona sta bene o sta male, ascoltare e sentire sono due verbi che hanno a che fare con la bellezza”.


Ambra Angiolini vaccino rivelazione minaccia morte

E il suo nome è anche apparso come testimonial della campagna vaccinale, ma la rivelazione sulle conseguenze esce allo scoperto solo oggi. Lo ha raccontato senza mezzi termini: è stata ricoperta di insulti: “Mi hanno augurato la morte, ma vaccinarsi è troppo importante. Io e mia figlia abbiamo avuto il Covid, sono stata male anche dopo. Siamo tutti vaccinati, la famiglia, Max, tutti. È troppo importante, spero che lo capiscano”.

Ambra Angiolini vaccino rivelazione minaccia morte
Ambra Angiolini vaccino rivelazione minaccia morte

Nuovo carburante per l’avventura radiofonica, dunque, e l’annuncio che è andato incontro a infiniti apprezzamenti e ‘in bocca al lupo’: “Da domani, se vi andrà, io con un entusiasmo che va “dalla luna e ritorno” vi aspetto su @radiocapitalitaly dalle 11 alle 12…… grazie @linus_dj per questa enorme opportunità che cercavo da tempo e che mai avrei potuto immaginare meglio di così”.