”Ci mancherà”. Addio al ”nonno” più famoso d’Italia. Aveva 71 anni, a stroncarlo una tremenda malattia. Chi è

 

Addio al nonno più famoso d’Italia. È morto a 71 anni Bruno Lazzarin, figlio di Giovanni Lazzarin, storico fondatore della latteria Montello. Forse questo nome non vi dice nulla. Vi suonerà invece familiare il marchio ”Nonno Nanni”, quello dei formaggi freschi, tra i più importanti del nostro paese. Bruno era subentrato al padre nella gestione dell’attività di famiglia nel 1970, insieme ai fratelli Luigi e Armando. Sua l’idea di concentrare la produzione sui formaggi freschi, ovvero quelli che hanno fatto la fortuna dell’impresa. 

Lo scorso anno Lazzarin si era sottoposto al trapianto del midollo e sembrava che l’intervento fosse andato per il meglio. Evidentemente, però, non era stato così. 


(Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

“La forza con la quale ha lottato contro la malattia – ha ricordato il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia – è la stessa che, grazie anche ad una straordinaria famiglia di imprenditori, dal padre, a lui e ai suoi fratelli, ha portato un prodotto di grande qualità come lo stracchino di ‘Nonno Nanni’ fino in Cina, partendo da Giavera del Montello, provincia di Treviso”. “Proprio nel nome dato a quel prodotto così buono e genuino, ‘Nonno Nanni’, dedicato al padre Giovanni – ha aggiunto Zaia – sta lo spirito di questo uomo e imprenditore: la famiglia come base per il successo nel lavoro, l’esperienza e l’entusiasmo trasmessi di padre in figlio, la voglia di successo, intesa come valore positivo di spinta a migliorare se’ stessi e la propria attività”.

(Continua a leggere dopo le foto)

“Un classico esempio di Veneto, legato alla sua Giavera ma rivolto al mondo intero con i suoi prodotti. Ci mancherà”, ha concluso.

I funerali si terranno sabato 6 agosto 2016 alle 10 nella chiesa di Giavera del Montello.  La famiglia ha chiesto offerte che verranno devolute alla Casa del Sole di Bergamo. 

Leggi anche: Formaggio, arriva uno studio ‘choc’: “Ecco che succede nel nostro corpo quando lo mangiamo”. E questa volta le calorie non c’entrano…

 

 

 

 

 

Pubblicato il alle ore 13:10 Ultima modifica il alle ore 11:31