“Le cure non bastano”. Charlene di Monaco, preoccupano le ultime notizie: “Perso interesse per la vita”

I misteri intorno a Charlene di Monaco non mancano. In questi mesi si sono rincorse decine e decine di voci le maggiori delle quali sulle sue condizioni. Alla fine di dicembre il palazzo era uscito con una voce ufficiale, stanco delle illazioni. “È in cura in una clinica fuori da Monaco. Soffre di un profondo esaurimento, sia emotivo che fisico. Quando è tornata a Monaco, le cose sono sembrate andare bene per qualche ora. Poi, è apparso evidente che non stesse bene”.


“Probabilmente sarò costretto a dirlo tante volte, ma il problema di Charlene di Monaco non ha niente a che vedere con la nostra relazione. Voglio che sia chiaro. Non ci sono problemi nella nostra relazione. È qualcosa di diversa natura”. Tra le ultime notizia anche quelle di un presunto tradimento di Alberto. Tutto sarebbe stato sollevato in seguito alle dichiarazioni rilasciate da una donna brasiliana che pare aver chiesto al tribunale di autorizzare il test del DNA per il figlio.

charlene di monaco


Questo perché la donna avrebbe sostenuto di aver intrattenuto una relazione con il Principe diversi anni fa. Eppure da fonti della Rocca di Monaco la smentita è stata immediata. “Non c’è mai stata nessuna relazione fra il Principe e quella donna. Alberto ha sempre riconosciuto tutti i figli”. Pare che Alberto avrebbe respinto le richieste mosse dalla donna appellandosi al regio diritto di rifiutare il test.


charlene di monaco e alberto


Per Charlene di Monaco non c’è pace. A rincarare le dose c’è anche il magazine “Ici Paris”, secondo il quale la principessa ne starebbe ricevendo cure adeguate che pare siano costate per ora oltre 100mila euro. Nonostante ciò, il magazine aggiunge: “Sembra aver perso interesse per la vita. Sembra triste e indebolita. Nessuno sa quali siano le cause della sua tristezza”.

charlene di monaco e alberto


Tali dettagli avrebbero mandato su tutto le furie Alberto, come riporta Vanitatis. Il Principe, infatti, ha sempre cercato di proteggere la Charlene di Monaco da indiscrezioni e pettegolezzi, lanciando più volte appelli per il rispetto della privacy. Appelli rimasti poco ascoltati.