A Taormina tutti pazzi per Ben Stiller

Accoglienza da rock star per Ben Stiller, ospite alla 60esima edizione del TaorminaFilmFest e atteso da un vasto pubblico che, dopo l’incontro con la stampa, lo avvolge in un caloroso abbaccio offrendogli anche piccoli doni accettati con simpatia da Stiller. Newyorkese, figlio e fratello d’arte, è uno degli attori più popolari di Hollywood con una cinquantina di film all’attivo quali Zoolander, Tutti pazzi per Mary, I Tenenbaum, Una notte al museo, Ti presento i miei e Mi presenti i tuoi. “Il cinema ha sempre fatto parte della mia vita – dice – sono nato in una famiglia d’attori, stavo spesso sui set, nel backstage dei teatri, era naturale che mi appassionassi a questo lavoro”. Ben Stiller di passione ne ha anche un’altra, quella per Internet e le webserie: “Internet è un’opportunità incredibile per sviluppare idee – dice l’attore – si possono fare film con un budget ridotto e hai la libertà creativa di realizzare cose che ti piacciono e proporle direttamente al pubblico, senza l’ansia del box office, dei biglietti venduti, di quanta gente andrà a vederlo. Tutto questo sarebbe stato impensabile quando io ho iniziato, venti-venticinque anni fa. Non sei tu che devi cercare il pubblico, ma è il pubblico che ti trova grazie a mezzi come YouTube, che intercetta i tuoi gusti e ti suggerisce che cosa vedere, o i social network che, con i ‘like’, ti danno il polso di quello che gli utenti preferiscono. Questo è l’aspetto più interessante: non esiste più l’intrattenimento generalista, non devi per forza piacere a tutti, ciò consente di sperimentare con produzioni più personali, identitarie. Un vantaggio soprattutto per i giovani e per chi, da produttore, cerca talenti da valorizzare”.

 


Leggi anche...