tetovo incendio terapia intensiva covid

“14 morti e 12 feriti”. Devastante incendio nel reparto di terapia intensiva Covid: pazienti carbonizzati

Siamo a Tetovo, nei territori della Macedonia del Nord. È qui che un terribile incendio ho devastato tutta la terapia intensiva Covid dell’ospedale della città. L’ultimo bilancio parla di 14 morti e 12 feriti, alcuni dei quali gravissimi. Molti pazienti sono stati avvolti dalle fiamme, impossibilitati a scappare: i loro corpi sono inceneriti, e sarà necessario l’esame del Dna per la loro identificazione.

Tutto è successo a seguito di un’esplosione. In pochi istanti le fiamme hanno avvolto l’intera struttura di Tetovo, realizzata da poco davanti all’ospedale con elementi modulari e materiali leggeri e in larga parte in plastica, per aumentare in fretta il numero dei posti letto e accogliere i pazienti affetti da coronavirus. La tragedia è avvenuta mentre in tutto il Paese si celebrava il 30/o anniversario dell’indipendenza, con festeggiamenti ufficiali nella capitale Skopje, fra l’altro una parata militare, un concerto e fuochi d’artificio.

tetovo incendio terapia intensiva covid

Tetovo, il terribile rogo

A causa dell’incendio anche tantissimi feriti, trasferiti in ospedali della vicina capitale. La struttura leggera, realizzata in breve tempo davanti all’ospedale locale, aveva una capienza di 35 posti letto, e al momento della tragedia in essa erano ricoverati 24 pazienti. Il premier macedone Zoran Zaev e il ministro della sanità Venko Filipce, recatisi rapidamente a Tetovo unitamente a forze di polizia e magistrati, hanno parlato di “enorme tragedia”.


tetovo incendio terapia intensiva covid

Per ora sconosciute le cause del rogo di Tetovo. Le autorità hanno disposto una inchiesta urgente per far luce sulle cause dell’esplosione. Il premier Zaev e il presidente Stevo Pendarovski, sgomenti e addolorati, hanno espresso cordoglio e vicinanza ai familiari delle vittime, e pronta guarigione ai feriti, promettendo indagini rapide per accertare cause dell’incendio e eventuali responsabilità.

tetovo incendio terapia intensiva covid

Il sistema sanitario macedone è fragile e dotato di strutture il più delle volte inadeguate, con il Paese che ha avviato tardi la campagna vaccinale, dipendente in larga parte dagli aiuti internazionali e dalle forniture di dosi nell’ambito del programma Covax. Una tragedia immane, quella capitata a Tetovo.

Pubblicato il alle ore 10:48 Ultima modifica il alle ore 10:48