Silvia Deiana Morta Norvegia Dirupo Escursione

Un volo improvviso nel vuoto. Dramma in vacanza, Silvia muore a 30 anni

Destino beffardo per Silvia, una donna di 30 anni morta mentre si stava godendo delle vacanze. Aveva deciso di fare un’escursione per rilassarsi prima di tornare alla quotidianità, quando per cause in corso di accertamento è precipitata nel vuoto in un dirupo morendo praticamente sul colpo. Era diventata dottoressa e, dopo aver lavorato duramente a causa della pandemia da coronavirus, insieme al fidanzato Simone si era recata all’estero per staccare la spina e rigenerarsi prima di tornare ad esercitare la professione.

Qualcosa però non è andato come previsto e la sua vita si è spezzata prematuramente. La 30enne aveva dedicato gran parte della sua giovane esistenza al mondo della medicina, infatti era anche stata una volontaria della Croce Rossa Italiana per diversi anni in Valle d’Aosta, precisamente nella sua terra di origine, Chatillon. Ha frequentato la scuola, esattamente il liceo classico, a Saint-Vincent e poi è riuscita nel difficile compito di essere ammessa a Medicina e Chirurgia all’università di Torino.

Silvia Deiana Dottoressa Morta Norvegia Vacanza Escursione

Il nome della vittima era Silvia Deiana ed era appunto nata in Valle d’Aosta. Mentre la morte l’ha raggiunta in Norvegia, infatti aveva scelto il paese del nord Europa per ricaricare le batterie. Viveva però a Bresso, in provincia di Milano, ed era diventa medico di medicina generale. Con l’aiuto di alcune colleghe aveva deciso di aprire uno studio al quartiere Papa Giovanni XXIII e i pazienti che aveva con sé non hanno potuto fare altro che spendere parole di affetto nei suoi confronti.


Silvia Deiana Morta Norvegia Vacanza Escursione

Silvia Deiana stava comunque proseguendo gli studi per specializzarsi a tutti gli effetti come medico di famiglia, visto che per il momento aveva semplicemente ricoperto un posto rimasto vuoto. Al ‘Corriere della Sera’ i pazienti l’hanno ricordata così: “Era una persona allegra e gentile, un medico sensibile e attento. Ovvero una persona molto competente e altruista”. L’episodio tragico che ha tolto la vita alla 30enne Silvia Deiana si è verificato esattamente lo scorso 4 agosto, lasciando nello strazio un’intera famiglia.

Si è adesso al lavoro per riportare in Italia il corpo di Silvia Deiana, infatti sono state avviate tutte le pratiche necessarie al rimpatrio. Un momento difficilissimo non solo per il fidanzato Simone, che era con lui, ma anche per la mamma Monica, il papà Ambrogio e il fratello Luca. Tutti non riescono a credere che l’adorata Silvia non potranno mai più vederla.

Pubblicato il alle ore 15:32 Ultima modifica il alle ore 15:32