Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Sergey Protosenya oligarca russo suicida

Oligarca russo trovato morto in casa insieme a moglie e figlia

  • World

Si è tolto la vita dopo aver ucciso moglie e figlia. La scoperta chocè avvenuta nella sua villa a Lloret de Mar in Spagna e come ricostruito dal canale tv spagnolo Telecinco, l’uomo, cui patrimonio è stimato intorno ai 400 milioni di euro, “avrebbe ucciso con un’ascia la moglie Natalia e la figlia di 18 anni mentre dormivano. In seguito si sarebbe impiccato in giardino”.

La polizia ha trovato accanto al corpo dell’uomo un coltello e un’ascia con tracce di sangue. La famiglia si sarebbe recata a Lloret de Mar per passare la settimana santa, mentre un altro figlio sarebbe rimasto nella residenza abituale della famiglia in Francia. La morte dell’importante oligarca russo Sergey Protosenya, presenta analogie con la morte avvenuta lo scorso 19 aprile a Mosca di un altro importante manager russo: Vladislav Avayev, ex consigliere del Cremlino ed ex vicepresidente della Gazprombank.

Sergey Protosenya oligarca russo suicida


Sergey Protosenya, oligarca russo uccide moglie e figlia e si suicida

Protosenya nel passato aveva ricoperto per sette anni il ruolo di vicepresidente del colosso russo Novatek: la più grande impresa indipendente di Russia produttrice di gas naturale liquefatto, e la settima più grande al mondo per volumi di produzione. Il fatto di cronaca presenta analogie con la morte avvenuta lo scorso 19 aprile a Mosca di un altro importante manager russo: Vladislav Avayev, ex consigliere del Cremlino ed ex vicepresidente della Gazprombank, trovato morto accanto alla moglie Yelena, 46 anni, e la figlia più piccola.

Sergey Protosenya oligarca russo suicida

Sergey Protosenya era un uomo russo molto facoltoso, con un patrimonio stimato di circa 400milioni di euro, che per sette anni è stato a capo di Novatek, colosso operante nel settore dell’estrazione del gas naturale.

A confermare l’ipotesi di omicidio-suicidio sarebbe anche un post del premier spagnolo Sanchez, che su Twitter ha scritto: “Un uomo uccide la moglie e la figlia a Girona, due vite portate via da un problema strutturale che dobbiamo estirpare”. A lanciare l’allarme il figlio rimasto in Francia che, probabilmente non sentendoli da diverso tempo, ha avvisato le autorità locali. L’oligarca era laureato in economia e ingegneria alla Kuibyshev School di Mosca, è stato chief financial officer della compagnia petrolifera Tarkosaleneftegaz e capo contabile di Novatek, prima di scalare l’azienda.

Trovato morto con moglie e figlia piccola. Choc nella politica russa: non si esclude nulla