“Oddio, ma cos’ha tra le gambe?”. Soffre sin da adolescente di mal di stomaco atroce e così questa ragazza, disperata, va dal ginecologo per un controllo. Quello che scopre cambia per sempre la sua vita

Fino a 26 anni non era mai stata davvero a conoscenza della propria condizione, nonostante i continui dolori allo stomaco e una sofferenza atroce durante il ciclo mestruale. I medici avevano ricondotto i suoi problemi ad altre complicazioni, salvo poi spiegarle che soffriva di una malformazione di nome utero didelfico, che in rari casi (come quello di questa ragazza) comporta anche la presenza di due vagine. Una scoperta choc che ha cambiato la vita di Claire Wright, oggi 34enne, che tra l’altro nel frattempo si era sposata e stava cercando inutilmente di avere un bambino con il marito Mark.

A raccontare questa storia unica al mondo è il Sun: “I dottori – spiega lei – mi hanno detto che questa problematica è molto rara, colpisce più o meno una donna su 3mila. La mia vita da ragazza è stata un vero inferno fatto di sofferenze continue, ma nessuno aveva mai capito cosa avessi davvero. C’erano giorni in cui provavo l’impulso di aprirmi in due lo stomaco con un coltello, mi sembrava di impazzire”.


Alla fine Claire, che non si era mai accorta di avere due vagine visto che una era quasi completamente coperta, si è sottoposta a un intervento chirurgico per creare lo spazio necessario, così da permetterle di avere rapporti sessuali sul lato corretto dei suoi genitali e aumentare le possibilità di una gravidanza, sogno al quale aveva deciso di non voler rinunciare.

“Fare sesso dopo l’operazione è stato molto doloroso, come perdere la verginità di continuo, a ogni rapporto. Alla fine però il miracolo è avvenuto: ho fatto un test, ho scoperto di essere incinta. Il giorno più bello della mia vita, una parte di me aveva già iniziato a rassegnarsi a una vita senza figli naturali”.

“La vagina? È fatta così”. Lui, omosessuale, non ha mai visto una donna nuda in tutta la sua vita. Così lei, senza pensarci su, si spoglia completamente e apre le gambe

Pubblicato il alle ore 11:14 Ultima modifica il alle ore 10:16