Musica in lutto, il cantante è morto a 41 anni: mistero sulle cause. Il suo gruppo sotto choc: “Abbiamo il cuore spezzato”

“Con il cuore spezzato e con grande tristezza dobbiamo annunciare la scomparsa del nostro caro fratello. Siamo assolutamente distrutti e affranti per l’improvvisa perdita del nostro caro amico e membro della band. Il nostro viaggio insieme come band era appena iniziato, quindi non ci sono parole per descrivere lo shock e il dolore senza fondo che tutti noi proviamo”.

Nel comunicato i membri del gruppo mandano le proprie condoglianze alla famiglia. Al momento, specificano, non verranno rilasciati ulteriori annunci né interviste, I musicisti chiedono a tutti di rispettare la privacy loro e delle famiglie, per aiutarli ad affrontare il tremendo lutto. Stando a quanto riferito dalla famiglia, i funerali si terranno in forma privata. Anche la moglie Kelly Wright-Laiho, che vive a Melbourne in Australia, ha dichiarato di avere “il cuore spezzato” per la notizia. La solidarietà è arrivata anche dai numerosi fan club italiani. Continua dopo la foto


Negli ultimi anni aveva già manifestato alcuni problemi di salute, ma non erano mai stati specificati dettagli sulle sue condizioni. Nato a Espoo, in Finlandia, l’8 aprile 1979, Markku Uula Aleski Laiho, soprannominato Wildchild, aveva iniziato a suonare il violino a 7 anni. Influenzato dalla sorella, amante della musica metal, a 11 anni passò alla chitarra elettrica, e qualche anno dopo studiò pianoforte al conservatorio. Continua dopo la foto

Nel 1993, scrive notiziemusica.it fondò gli IneartheD, in seguito denominati Children of Bodom. Dopo aver registrato il primo album a 18 anni, ha raggiunto il massimo successo nei primi anni Duemila. Si era sposato nel 2002 con Kimberly Goss, cantante dei Sinergy, ma il loro matrimonio era finito due anni dopo. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
Più recentemente era stato fotografato insieme al tastierista Janne Wirman, dando voci su una sua presunta omosessualità. Non aveva figli. Talento straordinario, ispirato anche da grandi artisti del passato (vocalmente un suo mentore era Phil Anselmo), era stato inserito da Guitar World tra i 50 migliori chitarristi di tutti i tempi.

Ti potrebbe interessare: Musica in lutto, addio al grande interprete. Il ricordo dei fan e dei colleghi: “Tra i più influente della storia”