Marbella auto folla centro

Auto piomba sui tavolini di un bar: 11 feriti, una donna è gravissima. Arrestato guidatore

Siamo a Marbella, nota località balneare di malaga, nella regione dell’Andalusia, in Spagna. Qui un’automobile è piombata a tutta velocità contro i tavolini di un bar del centro, dove in quel momento sedevano diversi clienti, soprattutto turisti. Tutto all’inizio ha fatto pensare che si fosse trattato di un attentato invece poco dopo, alcune fonti della polizia hanno smentito questa ipotesi. Al momento sono almeno undici i feriti, di cui una donna in gravissime condizioni, mentre l’automobilista è stato arrestato dalla polizia.

La più grave ferita è una donna, ora ricoverata in terapia intensiva, è lei che sta combattendo tra la vita e la morte. La polizia spagnola ha arrestato immediatamente il guidatore, un 30enne di Marbella. Come dicevamo, secondo fonti della polizia consultate dai media spagnoli, gli inquirenti hanno scartato la possibilità che si sia trattato di un attentato. Secondo le prime informazioni fornite da fonti investigative, il conducente sarebbe una persona in cura per problemi psichiatrici.

Marbella auto folla centro

Perché lo abbia fatto rimane però un mistero, ma visto i problemi dell’uomo, potrebbe essere un motivo qualsiasi. La via di Marbella in questione è una delle più centrali della città, dove soprattutto d’estate si concentrano centinaia e centinaia di turisti che consumano nei vari locali.


Marbella auto folla centro

Dalle prime testimonianze, i fatti di Marbella si sono verificati intorno alle 15.30: alcuni dei feriti sono stati soccorsi e medicati sul posto, ma per almeno cinque di loro è stato necessario il ricovero in ospedale. Un episodio che ricorda per certi versi la strage di Nizza, l’attentato terroristico avvenuto il 14 luglio 2016 nel dipartimento delle Alpi Marittime a Nizza, in Francia.

Marbella auto folla centro

In quel caso, un uomo, di religione islamica, alla guida di un autocarro, ha volontariamente investito in velocità la folla che assisteva ai festeggiamenti pubblici in occasione della festa nazionale francese nei pressi della promenade des Anglais. Quel giorno morirono 87 persone e rimasero ferite 458. Per il momento a Marbella non c’è nessuna vittima.

Pubblicato il alle ore 08:15 Ultima modifica il alle ore 08:15