“Mamma, ho mal di pancia”. A 3 anni muore all’improvviso: cosa hanno scoperto

Una tragedia incredibile ha avuto come vittima un bambino di appena tre anni. Il piccolo era stato trasportato in ospedale dopo aver accusato un malessere improvviso, più precisamente un mal di pancia. Dopo due giorni dal suo ricovero è giunto l’inaspettato epilogo, che ha chiuso prematuramente la sua esperienza di vita. Aveva avuto dei fortissimi dolori ed aveva anche vomitato, ma la mamma del bimbo mai si sarebbe aspettata di veder morire così presto l’adorato figlio.

La signora Laura ha infatti dichiarato: “Era un bambino felice, sano, sorridente, meraviglioso e premuroso. Si era solo lamentato di un mal di pancia”. Secondo quanto stabilito dai medici che lo avevano in cura, pare che lo stomaco del piccolo si fosse contorto. Immediatamente si era proceduto ad operarlo in via urgente, ma tutto questo non è servito. La madre ha inoltre aggiunto che non c’erano segnali che facessero pensare al peggio, visto che si trovava in buone condizioni. (Continua dopo la foto)


Il bimbo di 3 anni si chiamava Jude Chinn ed è morto l’estate scorsa, il 5 giugno, dopo essere stato portato al ‘Musgrove Park Hospital’ di Taunton, nel Somerset, in Inghilterra e poi al ‘Bristol Children’s Hospital’. Il genitore ha detto ancora: “Stava bene, non aveva particolari condizioni di salute. Lui è andato a letto appena dopo aver fatto una videochiamata al nonno e allo zio. Un’ora dopo si lamentava del mal di pancia ed è stato male per tutta la notte. Al mattino stava molto male”. (Continua dopo la foto)

La mamma di Jude Chinn ha affermato successivamente: “Abbiamo telefonato per chiedere aiuto ed è stato portato d’urgenza all’ospedale di Musgrove Park dove hanno cercato di capire cosa stesse succedendo. Inizialmente pensavano che fosse diabete fino a quando non hanno fatto controlli più approfonditi. Hanno scoperto che c’era un sacco di fluido che non avrebbe dovuto essere lì ed è stato sottoposto ad un intervento d’urgenza. Ha combattuto per la sua vita per 24 ore”. (Continua dopo la foto)

La signora Laura ha concluso sul figlio Jude Chinn: “Il nostro mondo è crollato quando è morto. Ma siamo rimasti stupefatti dalla cura e dalla compassione mostrate da ogni singolo membro della staff dell’ospedale”. In seguito è nata l’iniziativa di un ciclo di beneficenza in memoria di lui. Raccolti da lunedì 8 febbraio oltre 46.500 sterline da parte di ben 2.795 sostenitori sulla pagina ‘JustGiving’.

“Ecco quando torniamo alla vita normale”. Covid, l’annuncio del viceministro Sileri