Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Incidente in piscina durante la festa privata vittima uomo 32 anni

Choc in piscina: si apre una voragine, bagnanti inghiottiti. Un morto, gente terrorizzata

  • World

Tragedia durante la festa privata in piscina. La notizia corre veloce in rete così come le immagini che riprenderebbero l’esatto momento dell’incidente avvenuto nel bel mezzo dei festeggiamenti. Una vittima di 32 anni e un ferito di 34, tutto sotto gli occhi degli ospiti della convention.

Incidente in piscina durante la festa privata. Nel bel mezzo dei festeggiamenti si sarebbe aperta una voragine che ha risucchiato i due bagnanti. La vicenda è avvenuta presso il villaggio di Karmei Yosef, in Israele e ha lasciato vittima Klil Kimhi di 32 anni. Ferito il 34enne con traumi riportati alla testa e agli arti.

Incidente in piscina durante la festa privata vittima uomo 32 anni


Incidente in piscina durante la festa privata. Una vittima di 32 anni e un ferito di 34

Le immagini choc dell’incidente avvenuto in piscina sarebbero state rivelate in un video mostrato da Fox News Digital. Ospiti che mentre nuotava no spensierati hanno poi assistito alla scena dell’apertura della voragine. Racconta la bagnina di turno alla testata israeliana Ynet, che intorno alle 14:00 ora locale un “vortice” è apparso nella vasca.

Incidente in piscina durante la festa privata vittima uomo 32 anni

“Ho visto due persone – ha raccontato la donna-. Una che non siamo riusciti a localizzare, e una si vedeva tra le macerie dall’alto. Il mio primo istinto è stato di provare ad entrare… ma non c’era possibilità di andare dentro. Così hanno chiamato i soccorsi”.

Incidente in piscina durante la festa privata vittima uomo 32 anni

“Il 32enne Klil Kimhi è stato travolto in un buco di 13 metri a causa di apparenti malfunzionamenti nelle infrastrutture”, si apprende sulla testata Timesofisrael e ancora: “La casa ospita regolarmente tali incontri, hanno riferito i media ebraici, ma il proprietario non ha richiesto un permesso prima di costruire la piscina. Se lo avesse fatto, il permesso non sarebbe stato concesso a causa di problemi infrastrutturali nel sito, secondo un rapporto non fornito dall’emittente pubblica Kan”.

“Quando abbiamo visto Diana”. Scoperte choc dopo la morte della bimba di 16 mesi lasciata sola


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004