caldor fire incendio california evacuazione

“È peggio del previsto”. Nella morsa delle fiamme da 14 giorni: i vigili del fuoco ordinano l’evacuazione di tutta la zona

L’estate, si sa, porta con sé non solo il mare e le vacanze, ma anche il rischio di incendi e distruzione. Anche quest’anno non è stata un’eccezione. La devastazione delle fiamme ha colpito l’Italia in varie regioni, la Grecia e ora si sta abbattendo sulla California, Stati Uniti. I vigili del fuoco hanno infatti ordinato l’evacuazione di South Lake Tahoe e numerose zone che circondano il lago. Sono addirittura due settimane che le squadre dei pompieri stanno tentando di domare le fiamme del Caldor Fire, lo spaventoso incendio che ha colpito la contea di El Dorado.

Proprio nella serata di domenica 29 agosto i vigili del fuoco hanno affermato che il rogo scoppiato 14 giorni fa diventa via via “più aggressivo di quanto previsto”. Nella mattinata di lunedì 30 agosto il fuoco aveva già distrutto oltre 177mila acri di terreno. La notizia peggiore è che al momento le fiamme sono state fermate solo per il 14%. E intanto continuano ad avanzare verso il lago.

caldor fire incendio california evacuazione

Nel corso di un’intervista all’emittente 2 News un portavoce dei vigili del fuoco ha affermato che in tutta la contea di El Dorado nel bacino South Lake Tahoe, da Tahoma a Stateline, è stata ordinata l’evacuazione obbligatoria per tutti i residenti. Secondo le ultime informazioni le aree interessate sono Tahoe Keys, Stateline, Pioneer Trail, Emerald Bay, Heavenly Ski Resort, Pope Beach, l’aeroporto South Lake Tahoe, Christmas Valley, Meyers e parte della Highway 50.


caldor fire incendio california evacuazione

Agli sfollati è stato consigliato di spostarsi verso est, imboccando la Highway 50 verso il Nevada. Intanto sono stati allestiti i primi centri di assistenza per ovviare ai numerosi problemi cui stanno andando incontro i residenti. Al 10214 High Street è stato costituito il Truckee Veterans Hall. Inoltre il centro di assistenza locale della contea di El Dorado è aperto dalle 10 alle 17 e si trova presso il campus di Placerville del Folsom Lake College.

Diverse associazioni e agenzie si sono già attivate per fornire soccorso e assistenza agli evacuati. Diverse strade intorno al lago sono state temporaneamente chiuse. Fino a questo momento il Caldor Fire, iniziato il 14 agosto a est di Omo Ranch, ha provocato cinque feriti, tre tra i soccorritori e due tra i civili. Sono invece oltre 650 gli edifici distrutti oltre a 39 strutture.

“I nostri pensieri e la nostra gratitudine – le parole di Carol Chaplin, CEO e presidente della Lake Tahoe Visitors Authority – vanno a tutti i vigili del fuoco e ai primi soccorritori che lavorano instancabilmente per mantenere le nostre comunità al sicuro. E i nostri cuori e la nostra ospitalità vanno alle persone che hanno perso le loro case. La priorità attuale è la salute e la sicurezza per la nostra comunità e assistere gli sforzi dei vigili del fuoco”.

Pubblicato il alle ore 18:47 Ultima modifica il alle ore 18:58