Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Ianto Jenkins muore a 3 anni errore padre

Uccide il figlio di 3 anni dopo una manovra, la disperazione del padre: “Non me ne sono accorto”

  • World

Tragedia in famiglia. Papà di 32 anni investe per errore il piccolo figlio di appena 3 anni. Il piccolo di casa stava giocando con la sua bicicletta in cortile quando sarebbe stato travolto dal mezzo guidato dal papà. Il dramma è avvenuto sotto gli occhi dei fratellini.

Ianto Jenkins muore a 3 anni. La drammatica vicenda è avvenuta nei dintorni di Efailwen, nella regione gallese del Carmarthenshire (Uk). Papà Guto, 32 anni, si trovava alla guida di un Volkswagen Amarok 4 X 4 color argento, dotato di rimorchio di due metri e mezzo. Drammaticamente, durante una manovra, non ha fatto caso che il figlio di 3 anni stava giocando proprio lì vicino.

Ianto Jenkins muore a 3 anni errore padre


Ianto Jenkins muore a 3 anni. A ucciderlo il padre: “Non l’ho visto…”

Non lo avrebbe visto neanche dallo specchietto retrovisore e lo ha travolto proseguendo la corsa. Una scena drammatica a cui hanno assistito i fratellini di Ianto che hanno iniziato a correre urlando verso la nonna. È così che papà Guto avrebbe scoperto di essere stato lui ad uccidere il figlio, ovvero solo dopo aver ricevuto la chiamata della madre.

Ianto Jenkins muore a 3 anni errore padre

La donna al momento del drammatico incidente era intenta a lavorare al pc quando il nipote le sarebbe andato incontro urlando in pericolo per la vita del fratellino. La nonna di Ianto si è dunque precipitata fuori casa, scorgendo il corpo del nipote disteso a terra, con la bicicletta ancora tra le gambe e una gravissima ferita alla testa.

Ianto Jenkins muore a 3 anni errore padre

Dopo aver avvisato il padre e lanciato l’allarme, sul posto l’arrivo dei soccorsi ma per Ianto Jerkins tutto è stato inutile. Il bambino sarebbe morto sul posto. Le parole del padre sotto choc: “Quando sono arrivato in cima alla pista, ho ricevuto una chiamata da mia madre che continuava a dire che Ianto era morto. È stata la peggiore chiamata della mia vita”.

E ancora: “L’unica cosa a cui riesco a pensare ora, è che Ianto doveva essere in un punto cieco oppure si era spostato nelle vicinanze del rimorchio proprio mentre stavo guardando in un altro specchietto per assicurarmi che l’area fosse sgombra”.

Esce dall’acqua e si accascia. Donna muore dopo il bagno in mare, choc in spiaggia


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004