Harper-Lee Farnthorpe Morte Inghilterra Ingestione Pila Telecomando

Morta a 2 anni per un incidente domestico. Hanno provato a salvarla in tutti i modi

Una tragedia impensabile ha sconvolto una famiglia intera. Una bambina di appena due anni è morta dopo aver ingerito accidentalmente la pila a bottone di un telecomando della televisione. Le ferite sono state troppo gravi e per la piccola non c’è stato nulla da fare, nonostante i tentativi disperati dei medici di tenerla in vita. Si è davvero fatto di tutto, infatti è stata anche sottoposta ad una delicata operazione per provare a salvarla, ma la situazione era ormai troppo compromessa ed è spirata.

A fare chiarezza sull’accaduto ci ha pensato il tribunale, che ha concluso le indagini sul tragico decesso della bimba. Dunque, non c’è stata nessun’altra persona coinvolta nella sua morte e gli accertamenti sono arrivati alla conclusione che si sia trattato di un drammatico incidente domestico. La corsa in ospedale era stata immediata, ma già quando era arrivata al pronto soccorso era apparsa molto pallida e con la pressione troppo bassa. Ad accorgersi per prima della gravità la sorella, che è più grande di lei.

Harper-Lee Farnthorpe Morta Inghilterra Ingoiata Batteria Bottone Telecomando

Il nome della sfortunata vittima è Harper-Lee Farnthorpe e la tragedia si è materializzata lo scorso mese di maggio in Inghilterra e precisamente a Stoke-on-Trent, nello Staffordshire. La pediatra di Harper-Lee Farnthorpe ha dichiarato: “Ha cominciato a vomitare sangue, poi è stata sottoposta a nove unità di sangue, prima di essere ricoverata per un intervento chirurgico”. La stessa pediatra ha capito che si trattava della batteria del telecomando, che le aveva provocato delle ulcere all’esofago.


Harper-Lee Farnthorpe Morta Inghilterra Ingoiato Batteria Telecomando

A confermare che si trattasse appunto della pila è stata anche la madre, che non l’ha trovata più nel telecomando della tv di casa. A prendere parola è stato anche lo ‘Staffordshire Safeguarding Children Board’, che ha voluto lanciare un appello affinché possano essere evitate situazioni simili in futuro: “Le batterie a bottone alimentano oggetti di uso quotidiano come portachiavi per automobili, telecomandi e giocattoli. Ma lo sapete che se vengono ingeriti possono ferire o uccidere un bambino?”.

Sulla morte di Harper-Lee Farnthorpe è stato poi aggiunto: “Se pensate che vostro figlio abbia ingoiato una batteria, portatelo direttamente al pronto soccorso più vicino. I sintomi potrebbero non essere evidenti, il piccolo potrebbe tossire, vomitare o sbavare o indicare la gola o la pancia. Fidatevi dell’istinto e agite in fretta perché anche se non ci sono sintomi la situazione potrebbe essere grave”.

Pubblicato il alle ore 17:12 Ultima modifica il alle ore 17:12